La Pupa e il Secchione 2010, Florina Merincea: “Ho fatto sesso con Gabriel Garko…in sogno”

Come era successo nella prima edizione andata in onda nel 2006, anche questo secondo capitolo del comedy show di origini statunitensi, “La Pupa e il Secchione 2” non andrà in archivio e non sarà ricordato come pregno di momenti di alta televisione certo, ma di sicuro, ci sta regalando perle esilaranti e frangenti ad alto tasso erotico, che vedono protagoniste le coppie formate dalle pupe prorompenti e pronte a tutto, pur di far cedere ed andare su di giri i loro compagni secchioni.

Ad esempio, fantasioso e esuberante il sogno che ha fatto la pupa romena Florina Merincea eliminata dal gioco insieme a Valerio De Camillis; Florina ha confidato alla ragazza napoletana Pasqualina Sanna, che continua a divertirsi e stuzzicare alacremente il povero Luca Tassinari, di aver sognato una visita inaspettata e molto eccitante da parte dell’ attore Gabriel Garko.

L’ atmosfera per il pettegolezzo era perfetta e mentre le due pupe erano nude sotto la doccia, Florina ha proseguito con il suo racconto:

“Eravamo tutti qua e c’ era una sorpresa e ci han portato Gabriel Garko, mi prende così e mi butta al muro” – in pratica, Florina ha sognato una vera e propria “sveltina” con Garko. Poi si è rivolta incuriosita a De Camillis, interrogandolo su quale fosse la sua fantasia nascosta:

“Dimmi che fantasia hai, altrimenti significa proprio che sei gaio” – e il secchione ha ammesso candidamente di non averne una in particolare e che aveva bisogno di tempo per pensarci su. La notizia che pupe e secchioni si sarebbero recati in un lussuoso stabilimento termale e avrebbero ricevuto i deliziosi benefici di bagni idromassaggio, saune e lunghe nuotate in piscina ha fatto felici tutti.

“E’ una bellissima sorpresa, ci voleva questa giornata fuori casa. Ci siamo divertiti, ci siamo rilassati, siamo stati nella natura” – ha chiosato Pasqualina, poi in una conversazione prettamente femminile incentrata sul tipo di uomo ideale, ha esposto le sue teorie sugli uomini ricchi e benestanti:

“Non è che poi spende tanti soldi per noi donne, li spendono anche per loro stessi. Ad esempio la benzina la mette nel Ferrari, ed è una cosa che può piacere a lui e può piacere a noi, che camminiamo nel Ferrari o nel Porsche”.

Gionata Cerchiara