Uomini e donne: Stefania Cerminara attacca tutti i protagonisti di questa edizione

Stefania Cerminara, ex corteggiatrice dell’edizione ancora in corso di Uomini e donne, dopo l’esperienza nel programma di Maria De Filippi mantiene gratitudine soltanto per la redazione. Delusa, anzi delusissima dai due tronisti Marco Stabile e Giuseppe Mazzitelli, come lei stessa confessa sulle pagine del magazine Vip.

L’amaro in bocca ti è restato a causa di Marco Stabile?
«Lui ed altro. Intanto, calcola che io volevo partecipare come tronista, ma non mi hanno accettato in quella veste. Sembra avessi troppo carattere, così almeno hanno detto, e quindi, dopo il provino, mi hanno richiamato, ma per fare la corteggiatrice. Quando ho deciso di andare all’appuntamento al buio con Marco Stabile e Giuseppe Mazzitelli, mi sono cadute le braccia. A pelle, a primo istinto, non mi piacevano: non rispecchiavano il mio tipo di ragazzo ideale, insomma non facevano per me, così ho detto che me ne volevo andare».

Poi Maria De Filippi l’ha convinta a restare, per approfondire, senza alcun impegno, la conoscenza di Marco Stabile, anche se i due non hanno fatto altro che bisticciare per tutto il tempo. Perché?
«Perché non poteva sopportare una persona che aveva cervello. Lui è superficiale e maschilista, pretende di mettere i piedi in testa alle donne. Poi mi si chiede perché ho deciso si autoeliminarmi…».

Ma per quale motivo Stefania ha partecipato a Uomini e donne?
«Guarda, io ho fatto il percorso contrario della maggior parte delle partecipanti. Si diceva che non sarebbero state accettate ragazze che avevano già esperienza nel mondo dello spettacolo… poi, invece, si scopre che molte di quelle che stanno lì, in qualche modo, provengono da quel mondo. Io, ho fatto solo la trainer nella palestre, credevo nel programma per quello che si vedeva da casa. Ho partecipato perché volevo provare l’emozione di un corteggiamento all’antica».