Grande fratello 10, Sarah Nile e Veronica Ciardi a Mattino Cinque: il sogno è finito?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21

Dopo le voci e le interviste concesse singolarmente dove ognuna delle due rispondeva del rapporto con l’altre, Sarah Nile e Veronica Ciardi sono tornate in tv insieme. Entrambe ospiti del salotto mattutino di Federica Panicucci però sono apparse lontane più che mai.

“Mattino Cinque” ha ospitato stamane tre delle gieffine più belle ed amate del reality: Melita Toniolo, Veronica Ciardi e Sarah Nile. Oltre all’indubbia avvenenza delle fanciulle, quello che è subito saltato all’occhio è stato lo sguardo triste dell’ex cubista romana. E così quando Federica Panicucci, la padrona di casa, l’ha interrogata sul suo rapporto con Sarah, la Ciardi ha preferito non rispondere facendo intervenire l’altra metà del sogno. L’ex coniglietta di play-boy ha detto: “Non siamo lesbiche e in futuro vorremmo un uomo. Abbiamo avuto un rapporto speciale, per questo gli altri hanno pensato che avessimo una storia”.
A questo punto Veronica ha specificato: “Se fossimo state lesbiche non avremmo avuto problemi a dirlo. A me non è mai capitata una cosa come è avvenuto con Sarah”.

Dichiarazioni che non rivelerebbero in realtà nulla di nuovo. Eppure ‘l’abbiamo’ utilizzato da Sarah lascia poco spazio alle interpretazioni sul fatto che qualunque cosa ci sia stata tra le due è ormai stata archiviata.
“Ci siamo allontanate – ha confermato Veronica -. Sarah mi crede fragile e manipolabile, in una intervista mi ha criticata e io ho agito impulsivamente”.  Alle rimostranze della napoletana (che ha subito affermato: “Non era un attacco, ma essendo lei sensibile ci è rimasta male”), la romana ha ribadito che la cosa che più l’ha indispettita è stato il fatto di “leggere la cosa su un giornale”.
Sembrano lontani i tempi in cui le due si presentavano davanti alle telecamere sorridenti, affiatate e pronte a difendersi di fronte ad ogni accusa.

Anche se le ragazze hanno parlato delle incomprensioni dell’ultimo periodo come qualcosa di superato, gli sguardi e i momenti di imbarazzo hanno fatto venire a galla le tracce di una sintonia persa.