La Lav parteciperà alla Marcia della Pace

Per la prima volta in ben 49 edizioni la Marcia della Pace Perugia-Assisi ospiterà uno spezzone dedicato all’ambiente e agli animali. E’ quanto si legge in una nota diffusa sul sito della Lav e con la quale, la Lega anti vivisezione, conferma la sua partecipazione all’evento. La Marcia 2010, che si svolgerà domenica 16 maggio, avrà come slogan l’appello “sostituire la cultura della violenza con  la cultura della pace”. Proprio per questo la Lav, in piena armonia con la  campagna “Cambiamenu” sfilerà con lo striscione “La pace inizia a tavola”. Un gruppo ben visibile di animali simbolici che ricorderanno il massacro quotidiano di mucche, vitelli, polli, maiali, pesci e tutte le specie uccise per fini alimentari nei Paesi più ricchi.

L’accorato appello al vegetarianismo vuole essere anche un omaggio ad Aldo Capitini, figura di spicco del movimento pacifista italiano ed uno dei primi a far conoscere nel nostro Paese il pensiero gandhiano della non violenza. Fu proprio lui che nel 1961 organizzò la prima Marcia per la Pace e la fratellanza dei popoli Perugia-Assisi e come naturale conseguenza del suo spirito di pace e non violenza abbracciò appunto la “scelta vegetariana”.

“A oltre 40 anni dalla scomparsa di Capitini, è sempre più evidente che la scelta etica di non nutrirsi di animali ha come effetti anche quello di contribuire alla salvaguardia dell’ambiente – commenta Roberta Bartocci, del settore vegetarismo della LAV, che aggiunge – le moderne forme di allevamento, oltre che crudelissime per gli animali, sono infatti tra i maggiori responsabili di grandi quantità di inquinanti, in particolare dell’emissione di gas serra, con tutte le conseguenze che i derivanti cambiamenti climatici causano, soprattutto per le popolazioni del Sud del Mondo”.

La Lav ha partecipato fin dall’inizio ai lavori dell’edizione 2010 della Marcia della Pace, per richiamare l’attenzione sull’importanza della non violenza anche nei confronti degli animali, e venerdì 14 maggio interverrà all’incontro “Facciamo pace con la Terra madre”. Inoltre sarà presente con uno stand informativo sempre venerdì 14 e sabato 15 maggio presso la Rocca Paolina, e domenica 16 maggio a Ponte S. Giovanni a Perugia.

di Roberto D’Amico