Home Lifestyle Salute

Addio profilattici, ora si usano gli ultrasuoni

CONDIVIDI

Se fino a questo momento molte coppie si sono affidate esclusivamente al condom per prevenre malattie sessualmente trasmissibili o per evitare gravidanze indesiderate, oggi ci si potrà affidare ad un metodo del tutto nuovo ma altrettanto efficace.
Si tratta degli ultrasuoni.

La novità arriva direttamente dagli Stati Uniti, dove una ricerca ha messo a punto un nuovo metodo contraccettivo.
I ricercatori che stanno lavorando al progetto fanno parte dell’ Università della Nord Carolina e sono finanziati in parte anche dalla Bill & Melinda Gates Foundation del noto tycoon dell’industria informatica.
Coordinatore dello studio è James Tsuruta.

Ma come possono agire gli ultrasuoni nella contraccezione? Ebbene, è stato dimostrato che gli ultrasuoni hanno la capacità di bloccare la produzione di spermatozoi per un periodo limitato, ovvero sei mesi. Quindi possono fungere da ottimo contraccettivo maschile. Non solo, perché In base a quanto risulta anche da  precedenti studi, questa ricerca porterà a una vera e propria rivoluzione nel controllo delle nascite in tutto il mondo.

“Questo metodo ha dato già primi risultati incoraggianti – spiega James Tsuruta commentando i primi risultati della ricerca –  e potrebbe fornire agli uomini una contraccezione non ormonale, affidabile, a basso costo e reversibile, per una durata di sei mesi.”

Bloccata la produzione di spermatozoi, l’uomo diventa temporaneamente sterile, appunto per sei mesi. Successivamente, finito l’effetto degli ultrasuoni, la produzione si riattiva e ritorna alla normalità.

Il prossimo step è quello di verificare la reale efficacia degli ultrasuoni su un campione di volontari, per dimostrare che questo nuovo metodo contraccettivo non solo potrebbe essere più sicuro del classico preservativo, ma che evita i fastidi che quest’ultimo spesso crea.

Certo, per ora il preservativo è e rimane uno dei principali metodi contraccettivi; tuttavia non è detto che col tempo questa nuova tecnica riuscirà a strappare il podio al vecchio condom.
Tra l’altro, per ora, gli ultrasuoni sono già utilizzati nella medicina sportiva e nei centri fisioterapici.

Angela Liuzzi

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram