Iron Man 2 resta in testa al Box Office Italia

Oggi debutta al Festival di Cannes e arriva nei cinema italiani “Robin Hood”, diretto da Ridley Scott e interpretato dall’ex gladiatore Russell Crowe.

Cambio di scena, dunque, per l’attore neozelandese, che mette da parte i panni dell’indimenticabile Massimo Decimo Meridio per indossare quelli dell’arciere più famoso di tutti i tempi, Robin Hood, passando dal Colosseo alla foresta di Sherwood con un balzo.

Ma prima di scoprire quale sarà l’impatto che il kolossal avrà sul pubblico nostrano, il box office dell’ultimo week end vede ancora in testa il supereroe Tony Stark nei panni, anzi nell’armatura, di “Iron Man 2”.

Ecco la classifica degli incassi al botteghino dell’ultimo fine settima:

1) “Iron Man 2”, € 1.625.001 (per un totale di 6.312.958)
2) “Oceani 3D”, € 642.711 (per un totale di 1.836.739)
3) “Notte folle a Manhattan”, € 589.754 (per un totale di 589.754)
4) “Matrimoni e altri disastri”, € 483.121 (per un totale di 3.072.414)
5) “Cosa voglio di più”, € 435.653 (per un totale di 1.345.410)
6) “Puzzole alla riscossa”, € 403.617 (per un totale di 403.617)
7) “Dear John”, € 346.170 (per un totale di 346.170)
8 ) “Scontro tra Titani”, € 291.225 (per un totale di 7.496.572)
9) “Agora”, € 287.157 (per un totale di 1.917.014)
10) “The Last Song”, € 275.475 (per un totale di 999.513)
11) “Draquila – L’Italia che trema”, € 263.718 (per un totale di 263.718)
12) “Basilicata coast to coast”, € 149.756 (per un totale di 2.563.757)
13) “L’uomo nell’ombra”, € 111.980 (per un totale di 3.339.082)
14) “Le ultime 56 ore”, € 98.253 (per un totale di 98.253)
15) “La città verrà distrutta all’alba”, € 71.921 (per un totale di 1.095.583)
16) “Gli amori folli”, € 65.632 (per un totale di 172.387)
17) “Aiuto Vampiro”, € 39.748 (per un totale di 39.748)
18) “Mine Vaganti”, € 33.776 (per un totale di 8.126.052)
19) “Dragon Trainer”, € 31.066 (per un totale di 5.676.681)
20) “Departures”, € 27.155 (per un totale di 436.939).

Tra tutti i titoli, quello che si nota è soprattutto la resistenza di “Oceani 3D” al secondo posto, l’ottimo risultato di “Matrimoni e altri disastri”, che si mantiene quarto in classifica, e il pessimo ingresso delle new entry, come il discusso documentario “Draquila – L’Italia che trema” di Sabina Guzzanti che non riesce a posizionarsi neanche nella top ten.

Antonella Gullotti