Calciomercato, Chelsea: per un Ballack che va, c’è un Torres che viene

Campionato terminato, scudetto acquisito, Ancelotti è pronto a riprendere già i pensieri all’anno prossimo con un occhio di riguardo a sabato, per la finale di FA Cup: ecco quindi che il primo pensiero è quello di accontentare chi l’ha chiamato lì per un determinato obiettivo, vincere la Champions League, ed è proprio quello che Ancelotti vuole regalare ad Abramovich l’anno prossimo. Per farcela però c’è bisogno di qualche regalo da parte del patron. Mentre si parla di un’offerta di 40 milioni per Ibrahimovic al Barcellona ecco che, sia in entrata che in uscita, si fanno altri nomi importanti e soprattutto validi per i blues campioni di Inghilterra.

Il primo che si sente chiamato in causa è Ballack: 4 anni a Londra dopo altrettanti al Bayern Monaco, ora in scadenza di contratto e molto prossimo allo Schalke 04, che, deluso dall’ultimo campionato, vorrebbe rafforzare il centrocampo per mirare alla vittoria nell’anno prossimo. Il tedesco però ha detto di non avere nessuna fretta di tornare in patria e vuole prima concludere la stagione, magari aggiungendo un altro trofeo al suo palmares, la FA Cup, e andarsene in bellezza, dopo esser riuscito a vincere anche una Premier League.

Il secondo nome invece è quello di Fernando Torres, alla chiusura della sua quarta stagione al Liverpool, oramai completamente in crisi e pronto a sfaldarsi completamente: Torres perderebbe, quasi sicuramente, Benitez, allenatore che l’ha fortemente voluto a Liverpool portandolo via da Madrid sponda Atletico e il Liverpool perderebbe comunque altro lustro con un Aquilani che è già pronto a tornare in Italia. Cosa fare quindi? Il Chelsea attualmente è l’unica squadra realmente interessata a rinfonzare il suo attacco e inoltre lo spagnolo, che si prepara ad un interessante Mondiale, ha anche l’appoggio di un campione come Drogba che proprio oggi ha dichiarato che El Nino sarebbe il benvenuto a Londra.

Insomma molti nomi per Ancelotti, che, sicuramente, non lascia andare nemmeno Pato, però blindatissimo da Galliani: chi la spunterà alla fine, quindi, tra Ibrahimovic e Torres? Staremo a vedere.

Mario Petillo