Marco Mengoni: la musica ha rivoluzionato la sua vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:49

La vita è imprevedibile, nessuno, mai potrebbe conoscere cosa il destino ha in serbo per lui, ovvio che ognuno è artefice della propria strada. Che fine avrebbero fatto i tanti artisti se non fossero così come noi li conosciamo?

La domanda è stata fatta a Marco Mengoni nell’ambito del blog makeitpossible.it per Lozza, il noto marchio di occhiali di cui è diventato testimonial da qualche mese a questa parte.

Marco Mengoni, vincitore della terza edizione di “X Factor”, terzo classificato al “60° Festival della Canzone Italiana di Sanremo” e incoronato Men Of The Year nei recenti “TRL Awards 2010” ha rivelato che sicuramente avrebbe continuato a studiare alla facoltà di Lingue a Roma, dove si trasferì in seguito al diploma conseguito all’Istituto d’Arte.

E’ lui stesso ad affermare quanto la sua mattità sia visibile anche nelle scelte scolastiche: il passaggio da un istituto d’arte ad una facoltà di lingue non è infatti così scontato.

Il cantautore viterbese ha dichiarato anche che avrebbe continuato a lavorare come barista e cameriere, professioni che in più di un’intervista ha definito adatte a lui che di indole pigra ha bisogno di una giornata frenetica che lo sconvolga per mettersi in moto.

Tra le cose che avrebbe fatto, anche un cambiamento di casa.

Ma in questo caso Marco non giustifica le sue parole…chissà magari l’appartamento in cui viveva in quegli anni nascondeva ricordi che sarebbe stato meglio dimenticare! Tutto ciò se la musica non lo avesse ammaliato e la natura non gli avesse regalato una voce incredibile, fuori dal normale.

Intanto tra una dichiarazione e l’altra, che ci permettono di conoscere sempre meglio il giovane talento scoperto, questo lo si deve necessariamente a quel tanto folle quanto geniale Morgan, nel programma messo in onda da Rai2, “X Factor”, è stato reso noto che Mengoni parteciperà ad un disco in memoria di Mia Martini, una tra le più grandi cantanti italiane che lo stesso Marco adora, e che la scrittura e il concept del nuovo album è già cominciata, senza una scadenza prefissata ovviamente, ma alcuni brani stanno già prendendo vita.

Re Matto scatenerà una nuova rivoluzione?