Partito il progetto per insegnare l’inglese ai piccoli delle scuole primarie di Viterbo

“Mamma e papà i speak english” è il progetto che vede coinvolti il Comune, la facoltà di Lingue dell’università della Tuscia e la scuola d’infanzia De Amicis per far apprendere l’inglese ai piccoli dai 3 ai 5 anni.

Questa  mattina i bambini hanno avuto accesso al laboratorio, dotato di computer ed appositi programmi informatici.

Presente l’assessore Giovanni Bartoletti, che ha verificato l’efficacia del progetto, avviato da circa un mese con l’ausilio di stagisti della facoltà di Lingue in collaborazione con gli insegnanti.

“E’ stato entusiasmante – ha detto Bartoletti – vedere come i bambini, e qui parliamo di piccoli dai tre ai cinque anni, abbiano appreso giocando la lingua inglese e come si siano avvicinati ai computer con disinvoltura, lavorando con il programma appositamente predisposto per l’apprendimento della lingua in età prescolare”.

E’, inoltre, in via di sperimentazione un altro progetto, che vede coinvolta l’università americana, con sede a Viterbo. “Con Stefano Pizzetti, responsabile dell’USAC – spiega Bartoletti – faremo in modo che i bambini incontrino gli studenti universitari, che saranno loro vicini per studiare insieme la lingua, per poi, tra qualche anno, rincontrarli negli States.

Una sorta di “staffetta generazionale” che, spero, avrà successo negli anni, sviluppando non solo la possibilità per i bambini di apprendere la lingua, ma anche, una volta cresciuti, nuove e valide opportunità occupazionali e di studio.”

Wanda Cherubini