MotoGP: a Le Mans Pedrosa festeggia 150 Gran Premi

Il prossimo week end il Motomondiale andrà  in scena sul circuito di LeMans e il pilota spagnolo, Dani Pedrosa, festeggerà il traguardo dei 150 Gran premi.


Dani Pedrosa arriva a Le Mans ottimista per affrontare la terza prova del mondiale e pronto per celebrare il suo centocinquantesimo Gran Premio.

“Dopo la gara di Jerez non vedo l’ora di arrivare a Le Mans per continuare con i nostri recenti progressi. Siamo stati in grado di completare un buon weekend in Spagna, siamo stati veloci sin dalle prime prove e abbiamo costruito al meglio il set-up per la gara. Questo è il modello che dobbiamo raggiungere di nuovo in Francia. Le Mans è uno di quei circuiti in cui è necessario essere preparati per qualsiasi condizioni di pista perché il tempo può svolgere un ruolo importante durante il weekend. In effetti, la gara bagnato-asciutto dell’anno scorso è stata un buon esempio di questo. Quindi sarà molto importante per sfruttare al massimo le sessioni di prove ed essere pronti ad impostare la moto per una vasta gamma di condizioni meteorologiche e temperature. Le Mans sarà anche il mio 150 GP nel Campionato del Mondo, e mi piacerebbe davvero fare un altro grande risultato”.

Anche Andrea Dovizioso non vede l’ora di scendere in pista e poter utilizzare il nuovo telaio messo a disposizione dalla Honda. Lo scorso anno ha perso il podio proprio all’ultimo giro ma quest’anno cercherà di riprenderselo.

“Non vedo l’ora di correre a Le Mans questo weekend. E’ un circuito che mi piace e dove ho sempre ottenuto buoni risultati quindi sono fiducioso per questa gara. Dopo i miglioramenti che abbiamo trovato durante il test Post-GP a Jerez, penso che saremo molto competitivi. Infatti useremo il nuovo telaio che abbiamo provato a Jerez e sono molto positivo sul nostro potenziale. Le Mans è una pista lenta. Sembra facile sulla carta, ma in realtà è piuttosto difficile da interpretare e andare al massimo è una buona sfida. Ci sono molti cambi di pendenza che rendono le cose difficili e questo è ciò che mi piace. L’anno scorso ho lottato per il podio e ho perso all’ultimo giro così la mia motivazione è alta per questa gara. Sono sicuro che possiamo lottare con i piloti davanti”.

 

Fiorenza Ciribilli