Real Madrid, la stampa spagnola è sicura: Mourinho sarà il nuovo allenatore

Mentre a Milano Josè Mourinho in conferenza stampa smentisce un imminente passaggio al Real Madrid, lasciando ancora uno spiraglio aperto per l’Inter, in Spagna la stampa è praticamente sicura dell’arrivo dello Special One alla corte di Florentino Perez.

Il quotidiano sportivo As, riporta infatti come tra l’allenatore e la dirigenza madridista sia già stato trovato un accordo verbale. Secondo il giornale, all’accordo per essere ufficiale mancherebbe solamente la firma del tecnico portoghese, che con molta probabilità avverrà dopo la finale di Champion’s League tra Inter e Bayern Monaco, che si giocherà sabato prossimo proprio a Madrid.

Sempre As, rivela come Mourinho abbia chiesto al presidente del Real Florentino Perez due-tre giorni di riflessione dopo la finale di Coppa per decidere il suo futuro. Una formalità, secondo molti, dal momento che la scelta sembra sia stata già ponderata a dovere.

Un trasferimento in Spagna che il numero uno interista Moratti avrebbe cercato di impedire in tutti i modi, secondo quanto scritto dal Mundo Deportivo. Il presidente nerazzurro, avrebbe offerto al tecnico un aumento dell’ingaggio pur di trattenerlo a Milano. Offerta che, comunque, sembra sia stata respinta da Mou.

Tutto fatto quindi per il nuovo allenatore del Real Madrid, con tanti saluti all’attuale tecnico madridista Manuel Pellegrini il quale, nonostante gli investimenti importanti della scorsa estate, non è riuscito ad ottenere i risultati sperati ad inizio stagione. Proprio per questo, scrive El Mundo Deportivo, il tecnico lascerà la Casa Blanca dopo aver intascato la buonuscita di cinque milioni di euro e lascerà il suo posto a Mourinho.

Il tutto dovrebbe essere ratificato nei prossimi giorni, addirittura nelle prossime ore, come riportato da Marca. Pellegrini ed i suoi collaboratori, inoltre, avrebbero già provveduto a salutare la squadra  al termine dell’ultima gara di campionato giocata sul campo del Malaga. Un lungo colloquio che si sarebbe concluso con “è stato un piacere lavorare con voi” che non lascia spazio ai dubbi.

Al Real tutti pronti, quindi, per l’arrivo dello Special One, che si dice deciso a “vincere tutti i titoli” anche in terra iberica.

Francesco Mancuso