Calciomercato Juventus: Delneri firma fino al 2012

Finalmente oggi pomeriggio ha preso piede la nuova Juventus con Andrea Agnelli condottiero della nuova dirigenza che vedrà Beppe Marotta impegnato a gestire l’aspetto tecnico della squadra, Paratici a gestire il settore giovanile, per ripetere il successo avuto con la Sampdoria, e, da pochi minuti, anche Luigi Delneri ha firmato il suo contratto, dopo aver dato lunedì scorso le dimissioni dalla Sampdoria.

Beppe Marotta ha firmato il suo contratto, un triennale, che lo terrà impegnato a Torino fino al 30 Giugno 2013: dopo 8 anni di Sampdoria quindi il dirigente più promettente del momento, secondo Garrone e Agnelli, si prepara alla sua avventura juventina. Dall’altro lato, abituato a firmare sempre contratti annuali,  Delneri ha deciso di strafare e credere in un progetto che deve assolutamente rinascere: il biennale per lui previsto è stato quindi firmato e Gigi Delneri sarà il nuovo allenatore della Juventus fino al 30 Giugno 2012, senza alcuna opzione per il terzo anno o altri dettagli.

Delneri sarà quindi subito al lavoro insieme a Marotta per costruire una nuova Juventus che ripartirà quindi dalle necessità tattiche del nuovo allenatore: serviranno due ali veloci, che in fase di attacco sappiano trasformare il 4-4-2 in un 4-2-4, e soprattutto serviranno dei terzini capaci di sovrapporsi. Ecco quindi che già il primo nome della rosa titolare viene meno, ovvero Diego, che rappresentando la classica mezzapunta da rombo di centrocampo non rientra assolutamente nei piani di Delneri: ovviamente cederlo significherebbe generare una minusvalenza pesante, soprattutto dopo la spiacevole stagione fatta alla Juventus per il brasiliano. Probabile invece che si manderà l’attacco a Reto Ziegler, terzino sinistro dal 2007 alla Sampdoria, acquistato dal Tottenham proprio da Marotta che decise di rivitalizzarlo, che rappresenterebbe il tipico terzino alla Delneri.  Esclusa invece l’offerta per Angelo Palombo.

Infine qualche dubbio arriva da Amauri che si sente comunque felice dell’arrivo dell’allenatore che a Chievo lo fece esplodere prima dell’arrivo al Palermo: infine Delneri ha dichiarato di voler ripartire da due punti fermi ovvero Buffon e Del Piero. È la terza volta che Delneri approda in una grande, dopo Porto e Roma, e vedremo se stavolta gli andrà meglio rispetto alle due spiacevoli precedenti avventure.

Mario Petillo