Da “Prince of Persia” a “La nostra vita”: i film al cinema in uscita nel week end

Anticipa un po’ il week end “Prince of Persia – Le sabbie del tempo”, in uscita mercoledì 19 maggio.

Ecco la scheda del film:

“Prince of Persia – Le sabbie del tempo”, regia di Mike Newell. Con Jake Gyllenhaal, Ben Kingsley, Gemma Arterton, Alfred Molina e Steve Toussaint; durata 127 minuti. Nei territori dell’antica Persia, il piccolo Dastan è un orfano che viene sorpreso dalle guardie imperiali a rubare una mela al mercato. Presente alla scena, il re Sharaman nota con ammirazione il coraggio e l’incredibile destrezza del ragazzo e decide così di risparmiargli la mano e di accoglierlo a palazzo. Sedici anni dopo, Dastan viene considerato un nobile principe di Persia assieme ai due diretti discendenti del re. Quando lo zio Nizam annuncia che nella città santa di Alamut vengono nascoste armi per i nemici della Persia, i tre principi espugnano la città, ma la principessa Tamina respinge le accuse dell’esercito invasore.

In arrivo, invece, nelle sale cinematografiche venerdì 21 maggio:

“The Final Destnation 3D”, regia di David R. Ellis. Con Bobby Campo, Shantel VanSanten, Mykelti Williamson, Nick Zano e Haley Webb; durata 82 minuti. Lo scenario iniziale è quello di una selvaggia gara automobilistica in stile americano. Un gruppo di amici è andato ad assistervi, con motivazioni e aspettative diverse. Le ragazze, Lori e Janet, sono annoiate, Hunt spera di vedere qualche spettacolare incidente. Nick è più preoccupato della tribuna su cui sono seduti. In una sorta di sogno a occhi aperti, quest’ultimo “vede” il disastro prima che accada. Perciò, scappa precipitosamente assieme ai suoi amici, che non capiscono il motivo della sua frenesia: lo capiscono quando il massacro avviene.

“La nostra vita”, regia di Daniele Luchetti. Con Elio Germano, Raoul Bova, Isabella Ragonese, Luca Zingaretti e Stefania Montorsi; durata 95 minuti. Claudio è un operaio edile di trent’anni che lavora in uno dei tanti cantieri della periferia romana. E’ sposato, ha due figli ed è in attesa del terzo. Ha un bellissimo rapporto con la moglie Elena. All’improvviso, però, questa esistenza felice viene sconvolta, perché Elena muore.

“La bella società”, regia di Gian Paolo Cugno. Con Raoul Bova, Maria Grazia Cucinotta, Giancarlo Giannini, Enrico Lo Verso e David Coco; durata 112 minuti.G iorgio e Giuseppe crescono senza padre nella Sicilia degli anni Sessanta. Devoti alla giovane madre e gelosi della sua bellezza, ostacolano la sua relazione con un produttore romano deciso a corteggiarla e a condurla lontano dalla campagna siciliana. Giocando con la polvere da sparo uccidono accidentalmente lo spasimante, occultando il suo corpo e tacendo per sempre la sua morte.

“Copia conforme”, regia di Abbas Kiarostami. Con Juliette Binoche, William Shimell, Jean-Claude Carrière, Agathe Natanson e Gianna Giachetti; durata 106 minuti. James Miller, un noto saggista, presenta a Firenze il suo ultimo libro intitolato «Copia conforme» nel quale sostiene che le copie abbiano un valore intrinseco superiore all’originale. Lei, una piccola mercante d’arte, assiste con il figlio alla presentazione e poi fa in modo di conoscere l’autore per fargli firmare alcune copie.

Antonella Gullotti