Calciomercato Parma: molte le comproprietà da sciogliere. Fra i nuovi spunta Tiribocchi

Davide Lanzafame, esterno offensivo in attesa di sapere il suo futuro

Sono giorni di fermento in casa Parma per via di parecchi nodi da sciogliere riguardo le comproprietà. In casa gialloblu, infatti, sono almeno sette i giocatori in attesa di conoscere il proprio futuro e se per qualcuno qualche schiarita è arrivata, per altri il futuro rimane ancora incerto e nebuloso. Parallelamente continuano le manovre all’esterno mirate alla ricerca di nuovi giocatori utili alla causa emiliana. Vediamo uno per uno i casi più spinosi in casa Parma:

Biabiany e Dzemaili – A differenza dello stato di diversi loro compagni, Blerim Dzemaili e Jonathan Ludovic Biabiany possono dormire fra due guanciali visto che il loro futuro sarà, salvo clamorosi colpi di scena, sicuramente gialloblu. A confermarlo è stato lo stesso presidente Ghirardi che in conferenza stampa ha dichiarato: “Biabiany con molta probabilità rimarrà al Parma nella prossima stagione. Ci incontreremo con l’Inter dopo la finale di Champions League ma non credo ci saranno problemi, visto che avevamo già raggiunto un accordo di massima a gennaio. Džemaili rimarrà un giocatore del Parma: riscatteremo la metà del giocatore visto che abbiamo già l’accordo col Torino”.

Galloppa – Non c’è l’ufficialità ma anche Daniele Galloppa molto probabilmente vestirà la maglia del Parma nel 2010\2011: per il riscatto del centrocampista scuola Roma, i ducali pare abbiano già trovato un accordo di massima con il Siena, altra proprietaria del cartellino, intorno ai 5 milioni.

Paloschi – Il giovane attaccante Alberto Paloschi potrebbe rimanere in comproprietà a Parma per il secondo anno consecutivo anche se sulla sua permanenza in Emilia è difficoltoso fare previsioni per via della mancanza di certezze sul nuovo allenatore del Milan. Tuttavia un accordo con la società rossonera potrebbe trovarsi in modo piuttosto agevole.

Mirante – Stesso discorso fatto per Paloschi vale anche per il portiere Antonio Mirante. L’estremo difensore, che ha detto di voler vestire ancora gialloblu, attende di sapere chi fra Sampdoria e Juventus riscatterà il suo cartellino per poi capire la sua nuova destinazione.

Lanzafame – Decisamente più ostico per il Parma trattenere Davide Lanzafame: l’esterno offensivo, a metà fra Palermo e Juventus, ha disputato un ottimo finale di campionato che ne ha aumentato il suo valore. Visto che con molta probabilità sarà la Juventus a riscattare l’intero cartellino, è molto difficile pensare che il neotecnico bianconero Del Neri, maniaco del 4-4-2, si lasci sfuggire un giocatore duttile e funzionale a tale modulo come è Lanzafame.

Bojinov – Per Bojinov l’unico ostacolo alla sua permanenza in Emilia è di carattere economico: il Manchester City, proprietaria dell’altra metà del cartellino, non pare essere interessata al bulgaro ne tantomeno l’ex bomber di Lecce e Fiorentina ha interesse a tornare in Inghilterra. Se però il City dovesse rimanere fermo sulle richieste iniziali per il riscatto di Bojinov, allora ci potrebbe essere qualche difficoltà nella trattativa. Viceversa, la conferma in gialloblu di Bojinov sarebbe una formalità.

Tiribocchi – Intanto fra i nomi nuovi accostati al Parma c’è Simone Tiribocchi: l’attaccante romano di proprietà dell’Atalanta, ha disputato un’ottima stagione con 11 gol siglati. Difficilmente il Tir scnderà in serie B ed il Parma pare essere piombato su di lui. Da battere, però, c’è la concorrenza dell’Udinese.

Francesco Maisano