Grande Fratello 10: Sarah Nile vorrebbe ritrarre Veronica Ciardi

La sexy Sarah Nile, ex coniglietta, ma anche ex concorrente del Grande Fratello 10, oltre a regalare ai numerosi fan curve mozzafiato e simpatia innata mista ad un’intelligenza viva e dotata di grandissima ironia, è anche un’artista. La ragazza infatti, dipinge quadri e lo fa anche bene.

Di recente ha inaugurato la sua prima mostra a Como, seguita dai numerosissimi fan, che seguono il “sogno” con passione a amore.

La sua mostra, resterà all’Angel Club di Como fino al 30 maggio.

I giornalisti di “Visto”, l’hanno intervistata, facendo emergere questo nuovo “aspetto” della Deah (così la chiamano i fan) Nile. La ragazza esordisce affermando: “Sono felice, orgogliosa, nervosa e rilassata tutto nello stesso tempo. E’ un’emozione molto diversa da quelle che si hanno in televisione, durante le serate o facendo la modella. E’ come essere circondata da tante parti di me, grazie ai miei quadri metto in mostra davvero la Sarah più intima, molto più di un corpo nudo. In ogni cornice ci sono un’infinità di pensieri, emozioni, momenti, stati d’animo, che ho racchiuso in ogni singolo tratto, in ciascuna pennellata delle mie opere”.

Questa tra l’altro, non è la prima mostra della bellissima napoletana, ed in merito afferma: “Ho già fatto delle mostre a Madrid, momenti indimenticabili ma nulla in confronto all’esporre in Italia, un mercato molto difficile ed esigente, e sentirmi circondata dal supporto di tutti i miei fan, ai quali tengo tantissimo”.

Durante l’inaugurazione, Veronica Ciardi era la grande assente della serata, ma la stessa Nile spiega il perché dichiarando a riguardo: “Purtroppo non sta bene. In questi giorni ha subito un piccolo intervento chirurgico e per non mancare agli impegni con i fan non si è riposata abbastanza. Ci teneva tantissimo anche lei, ma mi ha telefonato nel pomeriggio e aveva una voce…”.

Per quanto riguarda i ritratti, vorrebbe anche dipingere la “sua” Veronica, e a riguardo afferma: “il suo ritratto mi piacerebbe. Devo trovare una bella fotografia, poi la potrei riprodurre a carboncino o in rosso e nero. Vedremo”.

Emanuela Longo