Festival Cannes 2010: ecco tutti i premi

Grande sorpresa al 63esimo festival di Cannes. Il premio di miglior attore è andato all’italiano Elio Germano, protagonista di La nostra vita per la regia di Daniele Luchetti e a Javier Bardem per Biutiful di Alejandro Gonzales Inarritu. Un ex aequo che consacra il giovane Germano, senza dubbio il migliore fra gli attori italiani dell’ultima generazione. La palma d’oro come miglior film se l’è aggiudicata la pellicola thailandese Uncle Boonmee Who Can Recall His Past Lives del regista Weerasethakul. A Juliette Binoche è andato il premio di miglior attrice per la parte recitata nel film Copia Conforme di Kiarostami. Infine, Mathieu Amalric è stato giudicato il miglior regista in concorso per il lungometraggio Tournée, film che mette in scena il malinconico viaggio di Joachim (lo stesso Amalric) ex produttore tv parigino che a un certo punto si lascia alla spalle tutto, figli, nemici, amanti per farsi una nuova vita negli Usa dove avviene l’incontro con donne bellissime e sensuali.

Questo il verdetto uscito dalla 63esima edizione del festival del cinema di Cannes. Un’edizione che rimarrà per sempre nei ricordi di Elio Germano, premiato come miglior attore protagonista e subito in vena di scherzi: “Ma sulla pergamena c’è scritto che ho vinto il premio insieme a Bardem?”. Il giovane ha poi voluto dedicare il riconoscimento “agli italiani che contribuiscono a rendere l’italia un Paese migliore, nonostante la sua classe dirigente”.

Consegnati anche i premi minori. Ano bisesto di Michael Rowe  si è aggiudicato il premio Camera d’or per la miglior opera prima mentre la Palma d’oro al miglior cortometraggio è andata a Chienne d’histoire di Serge Avedikian. La giuria ha poi premiato come miglior cortometraggio Micky Bader di Frida Kempff e come lungometraggio il film Un homme qui crie n’est pas un ours qui danse del regista del Ciad Mahamat Saleh Haroun. Il premio della giuria per la sceneggiatura è andato a Lee Chang-Dong per Poetry. Infine, il Premio Grand Prix è andato alla pellicola Des Hommes et des Dieux del francese Xavier Beauvois.

Di Marcello Accanto