Lost è arrivato al capolinea: sono stati svelati i misteri dell’isola?

Gli appassionati di tutto il mondo erano con il fiato sospeso: tante le domande, ma, com’era prevedibile, poche le risposte. “Lost” continuerà ancora a far parlare di sé.

Il grande evento costruito intorno a una delle serie televisive più fortunate di tutti i tempi si è concluso. Per l’Italia, in contemporanea statunitense, è stato il canale Fox, canale 110 di Sky, a svolgere gli onori di casa alle sei di stamattina. Non solo il nostro Paese, ma anche Spagna, Portogallo, Israele e Turchia hanno assistito al gran finale insieme ai fan degli Stati Uniti.

Ma per chi non avesse avuto Sky, anche il web ha trasmesso l’episodio di due ore che chiudeva la sesta stagione e l’intera saga dei superstiti dell’isola del Pacifico: sia le piattaforme multimediali di Telecom Italia, Iptv e Web Tv, che lost.cubovision.it (previa registrazione e a pagamento) hanno permesso di assistere all’epilogo.

E per chi non ha molta dimestichezza con l’inglese, Fox trasmetterà la puntata in originale, ma con i sottotitoli in italiano, alle 22 di oggi. Infine, lunedì 31 maggio, sempre alle 22 e sempre su Fox, andrà in onda la puntata doppiata in italiano.

Dunque, dopo sei anni e 114 episodi, “Lost” è arrivato al capolinea. Qual è stato il destino di Jack e compagni? Solo alcuni i misteri svelati: innanzitutto, finalmente un punto di contatto tra la realtà parallela e quella dell’isola. A turno, piano piano, i personaggi, grazie a una serie di flashback, ricordano la loro esperienza da naufraghi: prima Sun, poi Shannon, la biondina uccisa nella seconda serie, poi Claire, Charlie e Katie. Anche Juliet e Sawier ricordano tutto.

Alla fine, tutti i protagonisti si ritrovano in una chiesa, dopo aver ritrovato il ricordo del loro passato nell’isola, per una cerimonia tutta baci e abbracci. Il finale di “Lost” è incentrato sui sentimenti, sulle storie nate durante il corso delle sei stagioni, piuttosto che sullo svelamento dei misteri che le hanno accompagnate.

E Jack? Rimane sull’isola per salvarla. La serie si chiude così com’era iniziata, un primo piano dell’occhio di Jack, steso sulla spiaggia dopo avere salvato l’isola dal tentativo del perfido Uomo in Nero di farla inabissare con tutti i superstiti, poi i titoli di coda.

Misteri, dunque, anche nel finale. Il medico tanto amato morirà sull’isola? E come si spiega la “realtà alternativa”? Niente di tutto questo è svelato e Damon Lindelof e Carlton Cuse, i creatori della serie, che si chiuderanno in ‘silenzio stampa’ dopo l’epilogo, hanno detto che il finale è questo e non si cambia: “Non daremo spiegazioni: non vogliamo togliere agli appassionati il piacere di formulare le loro teorie su cosa è veramente accaduto”.

“Lost” continuerà ancora a far parlare di sé.

Antonella Gullotti