Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Pubblicità foggiana? La Padania rifiuta

CONDIVIDI

Di iniziative stravaganti sia la Lega che il proprio organo, La Padania, ce ne hanno sempre riservate. L’ultima: nessuna pubblicità a favore dell’Agenzia nazionale sulla sicurezza alimentare. La ragione? Suddetta agenzia fa sede a Foggia. E al quotidiano leghista la cosa pare dispiaccia. E’ stata quindi rifiutata la pubblicazione della pagina con l’inserzione pubblicitaria che era stata acquistata per il 26 maggio per campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla soppressione dell’Agenzia stessa, quella con sede a Foggia. Appunto.

E’ la società foggiana “Inedito“, promotrice della campagna,a darne notizia. I fatti: lunedì sera l’ufficio marketing della Padania avrebbe inviato una mail nella quale si leggeva che “nonostante gli accordi contrattuali fossero già stati ampiamente definiti, la Padania annullava l’inserzione”. Contratto annullato, dunque, “perché non ha ottenuto – si legge ancora nella missiva – l’autorizzazione del direttore in quanto il messaggio non rientra tra le inserzioni che il quotidiano propone normalmente”.

Ma lo spot su cartaceo non è il solo, fortunatamente: oltre agli spazi acquistati su Il Sole 24 ore, Il Giornale, Libero, Il Riformista, Corriere.it, l’inserzione è stata inviata anche a emittenti televisive con un video nel quale appare come testimonial d’eccezione il regista attore Sergio Rubini, “che ha aderito al nostro invito di supportare la nostra iniziativa di dissenso nei confronti di una scelta così lesiva soprattutto per la Puglia e il Sud Italia”, fa sapere la società.

Vincenzo Marino