Mondiali, Maradona: “Se vinciamo faccio giro nudo”

Manca ormai pochissimo all’avvio dei prossimi mondiali di calcio sud africani con calcio d’inizio previsto per il prossimo 11 giugno tra Sud Africa e Messico, ma il direttore tecnico dell’Argentina, una delle nazionali più accreditate alla vittoria finale, Diego Armando Maradona, ha confermato di avere già un’idea della squadra da schierare in campo per il primo match della celeste contro la Nigeria il 12 di giugno. L’ex Pibe de oro, parlando ad una radio, ha anche sostenuto che, a suo parere, l’inno nazionale “è il miglior preriscaldamento che un giocatore possa avere prima dell’inizio di una partita”.

Sulla formazione, il tecnico ha fatto notare anche che avrà ancora quindici giorni in Sudafrica prima del via al Mondiale.Saranno sufficienti per migliorare gli schemi, motivare i giocatori e fare in modo che siano tutti pronti quando saranno chiamati a scendere in campo». Ha poi ricordato l’esperienza acquisita dai suoi quattro mondiali da giocatore: “Io sapevo che avrei giocato, ma attorno vedevo gli altri che si ammazzavano di sforzi per scendere in campo”.

E per quanto riguarda la possibilità riguardo un eventuale successo dell’Argentina ha risposto dicendo che “i tifosi conoscono i giocatori, il tecnico e sanno che daranno il massimo per portare in patria la Coppa del mondo”.

In conclusione, Maradona, ha poi commentato il suo modo di veder l’inno nazionale:” uno lo canta, lo vive, è qualcosa di speciale, perchè in quel momento viene alla memoria tutto quello che uno fa, quello che è lottare per la maglia, la famiglia che ti guarda, tutti gli argentini che rappresenti. Bisogna sentirlo, sentirlo con il cuore ed inculcarlo a tutti i ragazzi, perché giocare per la nazionale Argentina è un onore”.

Il tecnico ha infine annunciato, senza precisare se si trattasse di una promessa o solo uno scherzo, che se vincerà il mondiale farà un giro attorno all’obelisco completamente nudo.

Paolo Piccinini