Donna chiama 700 volte i numeri di emergenza chiedendo sesso

Pronto?”

“Ciao… vorrei fare sesso con te…”

Tipica telefonata da hot line. Non vi pare? Beh… una telefonata del genere può essere ricondotta solo a un servizio del genere… oppure no?

Badate bene… al mondo d’oggi mai dare tutto per scontato!

Effettivamente l’esempio sopra elencato è più da telefonata erotica, ma la sostanza della storia in questione non si allontana molto da quel contesto.

A Koszalin, in Polonia, cittadina situata a una dozzina di chilometri dal Mar Baltico, una signora di 42 anni avrebbe chiamato ben 700 volte i numeri di emergenza(tra i quali figurano polizia, pompieri ed infermieri) per chiedere se qualcuno di loro fosse disponibile a far sesso con lei. In paese si narra che la donna avrebbe chiamato anche l’esercito(coloro ai quali non è squillato il telefono potrebbero essersi offesi). Non contenta, la protagonista di questa storia ha anche tentato di appiccare un incendio con lo scopo di far giungere sul luogo i pompieri che, una volta arrivati, hanno rifiutato le avances della donna e hanno svolto solo il proprio lavoro.

La signora adesso è stata denunciata per abuso dei servizi di emergenza e rischia fino ad un anno di carcere. La scusa addetta dalla protagonista della storia sarebbe stata la mancanza di una presenza maschile nel suo letto da molto tempo.

Ma andare a qualche speed date o conoscere gente nuova non sarebbe stato meglio e più semplice?!

Quando si dice il fascino della divisa…

Antonio Pellegrino