Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Gb: autista nero indesiderato, Governo sotto accusa

Gb: autista nero indesiderato, Governo sotto accusa

Si chiama Roy Gibbon ed è stato l’autista di Sarah Brown, moglie dell’ex-primo ninistro Gordon ( Brown). Stato di servizio impeccabile, anzi di più, Gibbon è infatti stato recentemente insignito della Mbe (Member of British Empire) per i suoi 20 anni al servizio dello stato. L’onorificenza è rilasciata solo in casi molto rari, indicando l’appartenenza per merito alla “casta” imperiale britannica. Nonostante questo, Samantha Cameron, moglie dell’attuale primo Ministro ha lo stesso deciso di “cacciarlo” dalla sua auto, dichiarando di sentirsi più sicura se a portare a scuola le sue tre figlie è un’autista donna.

Gibbon è quindi stato spostato alla guida di un meno pretenzioso Ken Clarke, ministro della Giustiza. La vicenda si inserisce in un contesto già molto compromesso dalle sacrosante richieste della popolazione inglese di un metodo efficace nel contrastare la crisi economica, che non sta risparmiando nemmeno l’isola britannica e dal recente “scandalo Laws”, Viceministro del Tesoro che pagava la casa con i soldi statali al suo amante.  Laws, dopo un primo ed inutile tentativo di difendersi ( “volevo proteggere la nostra relazione”, ha rassegnato le dimissioni ” per non mettere in ulteriore imbarazzo il governo”, che però pare averci pensato da solo a scatenare il nervosismo di popolo e media.

In effetti la questione dell’autista nero pare essere futile rispetto ai problemi reali del paese. In aggiunta è da dire che Gibbon non era un neo-assunto, cosa che invece avrebbe potuto meglio giustificare la discutibile scelta della Cameron, la sua affidabilità, come dimostra ampiamente (anche ) il conferimento della MBE, era stata ampiamente dimostrata negli anni

Angelo Sanna