La pupa e il secchione: i vincitori già noti dall’inizio

La prossima domenica il reality “La pupa e il secchione” vivrà l’attesa finale con in gara le tre coppie più amate, premiate dalla giuria e dal pubblico più che per la simpatia e per la capacità di trasformare ognuno l’altra metà, per aver aggiunto un po’ di quel sapore sempre in grado di sollevare l’audience in tv.

Niente sesso tra le coppie finaliste ma litigi a volontà tra le pupe Elena Morali e Francesca Cipriani nei confronti della moretta Pasqualina Sanna, ovvero la super favorita insieme al suo Tassinari, che nella semifinale sono riusciti a convincere i telespettatori, tramite il televoto, a ritornare alle origini, assicurandosi in tal modo la vittoria.

E come potrebbe essere altrimenti? E’ stato palese sin dall’esordio che la napoletana e l’esperto in matematica avrebbero vinto, non è dato sapere se con la furbizia di chi sa giocare o con la spontaneità che sembrano avere, ma intanto la coppia Pasqualina – Tassinari non ha rivali, e, indirettamente, un aiutino l’hanno ricevuto dai colleghi che, ingenuamente, li hanno di continuo aggrediti e incolpati di presunzione e di mancanza di stile da pupa e da secchione.

Ovviamente la vittoria della coppia ricongiunta è solo un’ipotesi, anche se la più accreditata, ma è innegabile che sia alla Sanna che a Luca Tassinari non si possa rimproverare nulla, avendo giocato tutte le carte a disposizione: dal legame di coppia instaurato, anche se con molta probabilità condurrà il secchione ad un bel due di picche, alle continue provocazioni di lei con le immediate reazioni di lui, per finire con la simpatia mostrata da Tassy, ben più furbo di quel che appare, che, comunque andrà, ci guadagna almeno un miglioramento di immagine.

Tutto questo mentre Francesca e Bianco ed Elena e De Giovanni stanno a guardare, perché, forse, non capendo bene l’obiettivo del gioco, hanno dato più attenzione a loro stessi che alla coppia, dimenticando il modo migliore per mettere le mani sul premio finale, ancora segreto.