MotoGP, Stoner: ” Dobbiamo cercare di guardare avanti ”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:54

Casey Stoner è pronto a dimenticare le tre precedenti gare negative per affrontare al meglio la gara del Mugello.

Non è stato un buon inizio di stagione per il pilota di punta della Ducati, il primo a rendersene conto è di certo lui che, dopo aver fatto i conti con due cadute disastrose ed inaspettate ed una gara senza colore sempre a rincorrere i primi, ora si ritrova già, dopo solo tre gare, a ben 59 punti dal primo, Jorge Lorenzo.

Casey Stoner, memore e terrorizzato dalla fama che lo perseguita ormai da tempo, ossia di “stendersi” in pista più del “necessario”,  ora sa ed è consapevole di dover correre ai ripari e, soprattutto, mantenere la calma e la concentrazione per poter tornare ad essere senza dubbio uno dei migliori in pista.

Al Mugello, Stoner dovrà fare il possibile per risolvere i problemi dell’anteriore della sua gp10 e, ovviamente,  incrementare i miseri 11 punti accumulati fin qui.

“Ovviamente arriviamo al Mugello in un momento non positivo ma questa è la situazione e dobbiamo cercare di guardare avanti, gara per gara, senza pensare al campionato. Quello che mi interessa di più adesso è cercare di capire come risolvere i problemi che abbiamo avuto in diverse situazioni con l’anteriore. Abbiamo alcune cose da provare al Mugello e faremo del nostro meglio per raggiungere questo obiettivo. La moto va bene e abbiamo il passo per lottare con i primi quindi dobbiamo continuare a lavorare”.

E’  alquanto positivo, invece, l’inizio di stagione per il compagno di squadra Hayden, il quale, nonostante le scarse speranze riposte in lui, ha ottenuto tre quarti posti nelle prime tre gare del motomondiale 2010.
A tenere alto il morale della Ducati ci pensa quindi il centauro americano, che non vede l’ora di scendere in pista:

“Non vedo l’ora che arrivi la gara del Mugello. Mi piacerebbe cambiare il ricordo dell’anno scorso quando, davanti al pubblico italiano e a tante persone della Ducati, ero stato così lento. In realtà in gara le cose stavano andando un po’ meglio che in prova ma poi ho avuto delle difficoltà col freno posteriore e il risultato è stato tutt’altro che buono. Adesso ci arriviamo dopo una serie di gare discrete e con maggior fiducia. Il Mugello è una pista che può essere fantastica o davvero molto dura, dipende se riesci a far lavorare bene la moto e a trovare un buon set up, nel qual caso ti diverti sul serio. Aspetto tanti tifosi Ducati e spero di divertirmi e farli divertire”.

Fiorenza Ciribilli

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!