Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Grillo in difesa di Di Pietro: contro l’ex pm solo “merda mediatica”

CONDIVIDI

 

“Prima ti isolano, poi ti uccidono”. Questa il pensiero con cui Beppe Grillo esordisce sul suo blog in merito all’articolo pubblicato sul Corriere della Sera da Marco Imarisio in cui si sollevavano non pochi dubbi sulla figura dell’ex magistrato, Antonio Di Pietro.

Dalle infamanti accuse sulle presunta irregolarità della sua laurea in Legge alle più recenti insuanazioni sull’uso, da parte di esponenti dell’ IdV, di appartamenti acquistati con i soldi del partito, il giornalista del Corriere cerca di non tralasciare alcun particolare al fine di proporre al lettore una immagine di Di Pietro politico non molto distante da quelle che, solitamente, lui stesso sembra combattare e attaccare in parlamento.

A dar man forte, poi, agli attacchi degli ultimi giorni contro il giudice di Manipulite, si è aggiunto Pierferdinando Casini che, ai microfoni di Sky tg24, ha dichiarato:”Di Pietro è uno sciacallo che costruisce la sua fortuna politica sulle disgrazie del Paese. (Si riferisce alla questione delle proprietà immobiliari-n.d.r.) Ci ha spiegato per anni che un conto sono le verità processuali, un conto sono le necessità che un politico ha di essere al di sopra di ogni sospetto nei comportamenti. Ora valuti se il suo comportamento da magistrato e da uomo politico è stato al di sopra di ogni sospetto”

Poco è importato, dunque, al leader dell’ Udc, che vanta nel suo partito personalità come Totò Cuffaro, che Di Pietro abbia inviato una corposa documentazione allegata ad una lettera al Corriere della Sera per dimostrare la sua estraneità agli illeciti supposti e la infodatezza delle accuse rivoltegli, fra cui anche quella di appartenere ai Servizi Segreti basata sulla foto ad una cena di Natale in cui è presente anche Bruno Contrada.

E se da una parte l’Italia dei Valori affida la replica al portavoce Leoluca Orlando che accusa Casini di strumentalizzare gli attacchi contro Di Pietro al fine di mendicare “l’ attenzione da parte del perverso sistema di potere berlusconiano del quale ha fatto parte e nel quale cerca di rientrare”, dall’altra Grillo ritorna sull’articolo di Imarisio per definirlo, senza mezzi termini, “escremento di scrittura, merda mediatica per screditare Antonio Di Pietro”.

“Nulla di strano” continua, infine, il comico genovese,”se l’articolo fosse comparso su Libero o Il Giornale: difendono gli interessi del loro proprietario, Silvio Berlusconi. E lo fanno alla luce del sole, quindi sono sostanzialmente innocui. Per il Corriere della Sera il discorso è totalmente diverso. E’ il quotidiano più diffuso in Italia, in apparenza moderato, e esercita una forte influenza sull’opinione pubblica”.

Florinda Gargiuoli

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram