Serie B, Play-Off: il Brescia perde ma va in finale

Allo Stadio Rigamonti andava di scena il ritorno della semifinale play off tra i padroni di casa del Brescia ed il Cittadella. Le Rondinelle partivano dal vantaggio acquisito nella gara del “Tombolato” con la vittoria per 1-0 grazie al gol di Mareco, ai veneti serviva l’impresa, vale a dire battere la formazione di Iachini con due gol di scarto. Impresa riuscita a metà, i granata infatti al termine di una gara giocata in maniera perfetta, sono riusciti ad espugnare lo stadio biancoazzurro ma solamente per 1-0.

PRIMO TEMPO – Il Cittadella parte forte aggredendo gli avverasari e tentando di avvicinarsi in maniera pericolosa all’area bresciana. Sono tuttavia i padroni di casa ad avere la prima occasione con Bega che sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpisce il pallone al volo di destro senza trovare però nessun compagno pronto per la deviazione.

Gli ospiti cominciano a prendere in mano le redini del gioco ed al 31′ vanno ad un passo dal vantaggio, Iunco colpisce di testa un cross proveniente da calcio d’angolo ed il pallone si infrange sul palo alla destra di Arcari per la disperazione dei circa 400 ultras giunti dal piccolo centro della provincia di Padova.

Ancora Cittadella un minuto più tardi con Ardemagni che serve in area Manucci, il difensore non è però lesto nel calciare e si fa anticipare.

Al 37′ le Rondinelle riescono a costruire un’azione degna di nota, Saumel serve Possanzini che fa partire un bel tiro con l’interno destro, Pierobon è pronto e neutralizza la conclusione con una pronta respinta.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco si apre subito con il Cittadella pericoloso, il neo entrato Bellazzini scaglia un gran sinistro da oltre 30 metri e l’estremo difensore lombardo respinge non senza qualche difficoltà.

Veneti ancora vicinissimi al gol al 55′, è ancora l’ex Brindisi e Verona Iunco a cogliere un altro palo con una girata direttamente su cross proveniente dalla destra, sembra stregata per i granata la porta dei padroni di casa.

Ancora lo scatenatissimo Iunco semina il panico al 58′ con un bel sinistro da fuori area che Arcari ancora una volta respinge.

Gli uomini di Foscarini tentano spesso il jolly da fuori area ed al 77′ è Manucci a lasciar partire un bolide terra aria con il piede destro, ma il portiere bresciano, quest’oggi chiamato agli straordinari, è ancora impeccabile e devia in calcio d’angolo.

Il Brescia tenta di spezzare il forcing degli ospiti rendendosi pericoloso con Rispoli che ben imbeccato da Possanzini si ritrova a tu per tu con Pierobon ma spara malamente sul portiere del Cittadella.

Poco dopo gli ospiti si rendono pericolosi ancora con una conclusione da fuori, questa volta è Dalla Bona che con un siluro sfiora il bersaglio ma il pallone termina di poco sopra la traversa.

Quando il risultato sembra ormai incanalato sullo 0-0 ci pensa Curiale a ridare un lumicino di speranza ai suoi. E’ il 90′ ed il giocatore da poco entrato arriva puntuale su un cross dalla sinistra e colpisce al volo la sfera, è il gol dello 0-1.

Per i granata è però ormai troppo tardi ed il Brescia accede alla finale dei Play-Off in virtù del miglior piazzamente in campionato. Incontrerà il Torino di Colantuono. Tuttavia complimenti al Cittadella.

BRESCIA-CITTADELLA 0-1 (0-0)
BRESCIA (3-5-2): Arcari; Mareco, Bega, Martinez; Zambelli (24’ st Rispoli), Baiocco, Budel, Saumel (31’ st Lopez), Dallamano; Kozak (15’ st Caracciolo), Possanzini. (A disposizione: 22 Viotti, 7 Manzoni, 24 Cordova, 28 Berardi). Allenatore: Giuseppe Iachini.
CITTADELLA (4-4-2): Pierobon; Manucci, Nocentini, Cherubin, Marchesan; Pettinari, Dalla Bona, Carteri (1’ st Bellazzini), Magallanes (29’ st Volpe); Iunco (39’ st Curiale), Ardemagni. (A disposizione: 23 Villanova, 4 Gorini, 8 Musso, 10 De Gasperi). Allenatore: Claudio Foscarini.
ARBITRO: Banti di Livorno
Note: serata umida e afosa. Terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Dalla Bona (9’ pt), Ardemagni (39’ pt), Magallanes (5’ st), Walter Lopez (44’ st). Espulsi: nessuno. Calci d’angolo: 5-5.

Simone Meloni