Andata playoff di B, Torino-Brescia 0-0: le rondinelle hanno due risultati su tre per tornare in A

Il marocchino del Toro Rachid Arma andato in gol contro il Brescia ma in modo irregolare

Si è conclusa a reti bianche e con uno spettacolo decisamente insoddisfacente l’andata della sfida playoff che si è giocata stasera a Torino fra i granata ed il Brescia. In virtù di questo pari e della posizione ottenuta alla fine della stagione regolare, la squadra lombarda avrà ora a disposizione due risultati su tre per risalire in serie A. La partita è stata controllata dal Torino che, però, ha avuto poche occasioni per sbloccare il risultato mentre il Brescia, mai in serio affanno, ha controllato portando a casa un prezioso pari strappato, comunque, con un giallo finale: il gol annullato al granata Arma al 93′.

Primo TempoAd inizio gara il Torino sa di dover vincere la gara e parte a tamburo battente ma, nonostante ciò, le occasioni dei piemontesi nell’intero primo tempo sono solo due: quella del 14′ quando il bomber granata Rolando Bianchi impegna con un rasoterra angolato l’estremo difensore delle rondinelle Arcari, bravo a distendersi in tuffo ed a mettere in corner, e quella capitata sui piedi dell’ex Barusso al 32′ con il tiro del giocatore ghanese che si spegne di poco alto sulla traversa. Non pervenuto il Brescia di Iachini che limita a difendersi, tattica che tutto sommato paga visto che i biancazzurri non vengono mai messi più di tanto alle corde dai padroni di casa.

Secondo TempoNel secondo tempo lo spartito della partita varia in modo piuttosto evidente e le due squadre iniziano a rischiare qualcosina in più: le occasioni iniziano ad arrivare numerose da una parte e dall’altra come dimostra il botta e risposta arrivato fra 55′ e 60′. Al 55′ è Gasbarroni ad impegnare con un tiro da fuori area l’estremo difensore bresciano Arcari che mette in corner, corner sul quale Loria svetta più in alto di tutti ed impegna ancora il numero uno delle rondinelle in una respinta di pugno. Al 60′, invece, è Budel ad avere l’occasionissima per il gol ospite con un tiro a giro da fuori area che viene tolto dall’incrocio dal portiere granata Morello. Al 75′ è ancora Barusso a provarci dalla distanza (Arcari è sempre pronto a mettere in angolo) prima del finale thrilling: al 91′ viene espulso Budel per doppia ammonizione e due minuti più tardi l’attaccante granata Arma, entrato dieci minuti prima, va in gol ma si vede invalidare la rete per una trattenuta su Martinez prima del tiro vincente. Finisce così 0-0 una partita favorevole al Brescia con la squadra di Iachini che domenica potrebbe festeggiare al Rigamonti la promozione in serie A vincendo ma anche pareggiando.

Francesco Maisano