Palermo: arriva il primo Gay Pride

Al via la macchina organizzativa del Pride regionale promosso dal coordinamento “Stop Omofobia” a trent´anni dalla fondazione, proprio a Palermo, della prima associazione omosessuale in Italia, ovvero l´Arcigay. Per la prima volta il 19 giugno Palermo ospiterà il Pride, ma la manifestazione avrà carattere regionale.

Il Pride è previsto a ridosso della fatidica data del 28 giugno, giorno della riscossa dei gay dello Stonewall Inn di New York nel lontano 1969, e proporrà dalla prima metà di giugno una settimana di eventi presso un point, un Pride Village allestito al Giardino Inglese, in pieno centro città.

Tanti eventi organizzati: seminari, letture, dibattiti, workshop e tre giorni di feste e concerti. Al Village si comincerà con la performance teatrale dal titolo “Sei Bellissima”, ideata da Emma Dante. L’opera è stata creata appositamente per il Sicilia Pride e costruita sugli spettacoli della regista: in particolare “Mishelle di Sant’Oliva” e “Le Pulle”. Il comitato promotore ha inoltre deciso di istituire un premio: il Sicilia Pride 2010 che sarà assegnato a tre personalità che, con il loro contributo nei campi dell’arte, della politica o dell’impegno civile, si sono occupati del movimento, dandogli visibilità e rilevanza sociale.

Tra i dibattiti pubblici è confermato l´incontro venerdì 18 giugno con Vladimir Luxuria, che sarà la madrina del Pride palermitano. Il Sicilia Pride sarà una Festa ed una grande occasione di confronto aperta a tutta la città, senza distinzioni di genere, orientamento sessuale, culture politiche. Sarà uno strumento di crescita per tutti.

Oggi molte cose sono cambiate, e continuano a cambiare. Certo, c’è ancora tanto da fare, ma questi giorni, con la collaborazione di molte associazioni, di radio libere, di movimenti giovanili, di partiti e sindacati, di amministrazioni pubbliche e persino di sponsor e sostenitori, daranno vita ad un intenso momento di riflessione contro ogni atto di omofobia.

Sabrina Ferrante