I puntatori laser rischiosi per gli occhi

Una nuova minaccia si aggira tra i congressi e i convegni. Si tratta dei puntatori laser usati per segnalare punti sullo schermo.

Secondo un gruppo di medici della Gran Bretagna, infatti, questi strumenti potrebbero causare gravi danni agli occhi, se usati in maniera non adeguata.

Queste conclusioni sono state tratte dai medici del Royal Liverpool Hospital e del Manchester Eye Hospital, in seguito al trattamento fatto su un adolescente che era stato colpito da uno di questi puntatori laser. Come è stato spiegato sul British Medical Journal, il ragazzo ha subito ustioni e ha avuto un danno alla retina. L’Health Protection Agency ha riferito di aver ricevuto “segnalazioni di danni alla retina e ha raccomandato di vendere al pubblico solo puntatori di potenza limitata”, per evitare il propagarsi di altri casi di danni oculari in seguito all’utilizzo di tali apparecchiature.

In particolare, all’agenzia sono arrivate segnalazioni di danni alla retina dovuti all’utilizzo di laser verdi di elevata potenza. Per questo motivo, si consiglia la commercializzazione di  puntatori con potenza non superiore a 1 milliwatt, che fino a questo momento sono risultati essere sicuri.

Il ragazzo che ha subito il danno oculare aveva comperato su internet un puntatore laser di colore verde e, giocando, si è colpito involontariamente negli occhi, provocandosi una lesione che ne comprometteva la vista. Seguito dalla squadra di Kimia Ziahosseini e dai medici dei due istituti di Liverpool e di Manchester, l’adolescente è tornato ad avere una vista normale. Ma gli esperti avvertono che in futuro il ragazzo potrebbe sviluppare altri problemi agli occhi, quindi dovrà essere tenuto sotto controllo.

Il danno alla retina è stato particolarmente importante e, considerando l’importanza funzionale di questo organo, è fondamentale poter seguire passo passo il protagonista di questa brutta vicenda, per evitare danni che negli anni potrebbero diventare irreparabili.

Naturalmente, l’avvertenza è quella di maneggiare con estrema cura anche gli strumenti a bassa potenza e non puntare mai direttamente sugli occhi il fascio di luce laser, poiché i danni alla vista potrebbero essere estremamente gravi.

Andrea Coltro