Home Anticipazioni

Mondiali, Germania-Australia 4-0: tedeschi incontenibili, genio Ozil

CONDIVIDI
Lukas Podolski, 25 anni, ha aperto le marcature tedesche all'8'

L’esordio mondiale della Germania si conclude con un strabiliante 4-0 sull’Australia. Davanti ai 62.000 di Durban, i tedeschi mandano in rete 4 giocatori diversi, ma mostrano anche bel gioco, velocità e intraprendenza. Gli uomini di Verbeek si vedono solo nei primi minuti delle due frazioni, poi lasciano il campo agli incontenibili teutonici. La severa espulsione di Cahill al 55’ taglia definitivamente le gambe agli australiani che mollano e dopo una partita appaiono già virtualmente fuori dai Mondiali. La Germania guadagna 3 punti e vede la vetta del Gruppo D.

1° Tempo – Formazione tedesca confermata, gli australiani tengono Bresciano e Kennedy in panchina per inserire Valeri e Garcia. L’Australia parte meglio e ha un’occasione già al 4’ con un tiro di Garcia ribattuto da Lahm. Il brutto avvio degli uomini di Loew preannuncia però un riscatto immediato e al 7’ Klose mette in difficoltà il portiere australiano Schwarzer.

Vantaggio Germania all’8’ con Podolski. Ozil pesca Mueller in area che vede l’inserimento dalla sinistra di Podolski e lo raggiunge con un preciso passaggio rasoterra. Il potente mancino dell’attaccante brucia Schwarzer e fa 1-0.

Dopo il gol, la Germania controlla, mentre l’Australia tarda a riorganizzarsi e pecca di precisione in mezzo al campo e sottoporta. Scopre così il fianco agli attacchi teutonici: Podolski e Klose tra il 23’ e il 25’ sfiorano due volte il gol.

Il raddoppio tedesco arriva al 26’ con Klose. L’ariete del Bayern anticipa l’estremo difensore australiano su cross di Lahm e insacca un pallone facilissimo. 2-0 e partita virtualmente chiusa.

L’Australia prova a scuotersi, ma la difesa trema ancora. Al 31’ Klose lancia Ozil sul filo del fuorigioco, ma il pallonetto diretto in rete del fantasista di origini turche viene allontanato da Neill. Al 39’ doppia occasione di Khedira e Ozil che però concludono alto. Una Germania incontenibile e spumeggiante ha annichilito un’inconsistente Australia nella prima frazione, meritato il 2-0 e forse anche un po’ stretto.

2° Tempo – La Germania soffre all’inizio e al 48’ l’Australia reclama giustamente per un plateale fallo di mano di Mertesacker in area, non assegnato dal direttore di gara. Al 51’ tiro dalla distanza di Holman che sfiora i pali di Neuer.

Tuttavia il desiderio di rivincita australiano sfuma presto e arriva la mazzata al 55’: espulsione diretta di Cahill per fallo da dietro su Schweinsteiger. Decisione severa poiché il fallo è avvenuto a centrocampo e non sembrava duro. I tedeschi sfiorano ripetutamente il terzo gol con Klose che manca un gol da due passi e con un velenoso sinistro di Podolski dal limite.

Al 67’ arriva il terzo gol della Germania con Mueller. Fantastica azione individuale del giovane attaccante tedesco che salta un avversario e con un destro chirurgico trafigge Schwarzer.

Al 70’ 4-0 per i teutonici. Fraseggio stretto, passaggio di Ozil per il neo entrato Cacau che segna con facilità da due passi. Partita decisamente chiusa.

La partita non regala più nulla, girandole di sostituzioni e Germania che si astiene dal fare male all’Australia. Una vittoria convincente che porta i tedeschi in vetta al Gruppo D in compagnia del Ghana.

IL TABELLINO:

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Friedrich, Mertesacker, Badstuber; Khedira, Schweinsteiger; Ozil (73’ Gomez), Mueller, Podolski (80’ Marin); Klose (69‘ Cacau). A disposizione: Wiese, Butt, Boateng, Tasci, Jansen, Aogo, Kroos, Trochowski, Kiessling. All.: Loew.

AUSTRALIA (4-2-3-1): Schwarzer; Wilkshire, Neill, Moore, Chipperfield; Grella (45’ Holman), Valeri; Culina, Emerton (74’ Jedinak), Tim Cahill; Garcia (63’ Rukavytsya). A disposizione: Federici, Carney, Milligan, Beauchamp, Kewell, Bresciano, Kennedy, Vidosic, Galekovic. All.: Verbeek.

Arbitro: Marco Rodriguez (Messico)

Marcatori: 8’ Podolski (Ger), 26’ Klose (Ger), 67’ Mueller (Ger), 70’ Cacau (Ger)

Ammoniti: Moore (Aus), Ozil (Ger), Neill (Aus), Valeri (Aus), Cacau (Ger)

Espulsi: 55‘ Cahill (Aus)

Emanuele Ballacci