Basket, finale scudetto: Milano resiste un tempo, Siena vince gara-1

Circa 25 minuti: tanto è durato il sogno dell’Armani Jeans Milano di tenere testa al Montepaschi Siena in gara-1 della finale playoff del campionato italiano di basket 2009/2010. Il primo atto della serie che assegnerà il titolo tricolore lo portano però a casa i campioni d’Italia in carica, che distanziano gli avversari nella ripresa e si guadagnano il punto dell’1-0 grazie al risultato finale di 100-80.
Per oltre due quarti di gioco, sul parquet del PalaMensSana c’è stata partita vera, e questa è la principale notizia da prima pagina per chi magari ha preferito rinunciare alla visione del Mondiale di calcio in favore della palla a spicchi. L’Olimpia di coach Bucchi ha infatti saputo rispondere colpo su colpo ai biancoverdi di uno scatenatissimo Terrell McIntyre – autore di 14 punti nel solo primo periodo – nonostante qualche passaggio a vuoto sia in fase offensiva che in quella difensiva, e nonostante la brutta serata in cui è incappato uno dei suoi uomini-simbolo, Mason Rocca.

A tenere a galla gli ospiti ci pensano prima Marco Mordente, degna risposta al folletto di casa McIntyre nel corso dei primi 10′, e poi un combattivo Jonas Maciulis. Con Siena improvvisamente volata a +8 al 18° minuto, l’ala lituana ricuce quasi da solo lo strappo con 5 punti consecutivi, lasciando infine a Becirovic e Mancinelli il compito di completare la rimonta che porta Milano negli spogliatoi in svantaggio di una sola lunghezza (50-49).
Il botta e risposta tra le due contendenti non accenna a placarsi neanche nelle prime fasi della ripresa: un canestro di Mike Hall sigla il sorpasso, il solito Maciulis con una tripla mantiene l’AJ a stretto contatto, ma a metà terza frazione il Montepaschi decide che è il momento di alzarsi sui pedali e scattare. Tra il 25° e il 28° minuto, un parziale tutto senese di 13-0 – con 8 punti di un ancora incontenibile McIntyre – indirizza il match sui binari più favorevoli ai padroni di casa.

Le percentuali al tiro degli uomini in maglia Armani Jeans crollano, mentre quelle della banda allenata da Simone Pianigiani non danno segni di cedimento; aggiungete poi il contributo dato nell’ultimo quarto da una delle altre stelle a disposizione del tecnico toscano, Romain Sato – autore nei 10′ finali di 11 dei suoi 18 punti totali – ed il quadro è completo. Monroe e Bulleri sono gli ultimi a mollare, ma per l’Olimpia ormai il danno è fatto.
Lo svantaggio meneghino lievita fino al -23, lo stesso Bulleri quasi sulla sirena fissa il punteggio finale di 100-80 con cui Siena incamera il primo punto nella serie, ma a Milano resta la piccola soddisfazione di averci provato e di aver retto con dignità e più a lungo del solito all’urto. Coach Bucchi può comunque recriminare per la nuova brutta prestazione al tiro – il 33% da 2 non è una percentuale ammissibile per una formazione arrivata alla finale scudetto – e per l’enormità di palle perse (20) accumulata dai suoi.

Nonostante lo scarso apporto offensivo dato dalla panchina (solo 20 punti), il Montepaschi si può comunque godere una vittoria meritata, ottenuta grazie alla serata di vena del suo storico leader Terrell McIntyre, ieri top scorer con 29 punti (9/14 per lui nei tiri dal campo), e ad un quintetto base in cui tutti hanno superato la doppia cifra sia in termini di punti che di valutazione. Nelle file milanesi, spiccano i 15 punti di Monroe – molti dei quali arrivati però a babbo già morto – e i 14 di Finley.
Per sperare di poter impensierire Siena nel prosieguo della serie servirà ben altro. Intanto, l’Armani Jeans sembra intenzionata a vendere cara la pelle fin quando le sarà possibile, ed è già un buon punto di partenza per dimenticare il sonoro 4-0 patito nella finale di 12 mesi fa, conclusosi con l’imbarazzante sconfitta casalinga per 47-82 che al Forum di Assago consegnò al Montepaschi il suo 4° scudetto. Domani sera si torna in campo, ancora a Siena, per gara-2.

Montepaschi Siena-Armani Jeans Milano 100-80

Siena: Domercant 2, McIntyre 29, Zisis 9, D’Ercole, Eze 10, Carraretto, Sato 18, Lavrinovic 8, Ress 1, Hawkins 10, Marconato ne, Stonerook 13. All.: Pianigiani.

Milano: Mancinelli 9, Hall 2, Maciulis 12, Mordente 9, Finley 14, Bulleri 8, Rocca 4, Monroe 15, Ianes ne, Viggiano 2, Arnold 1, Becirovic 4. All.: Bucchi.

Parziali: 27-24, 50-49, 73-63, 100-80.

Tiri da 2: Siena 21/39, Milano 12/36. Tiri da 3: Siena 9/19, Milano 12/21. Tiri liberi: Siena 31/36, Milano 20/27.

Valutazione: Siena 135 (McIntyre 30), Milano 62 (Maciulis 14). Rimbalzi: Siena 34 (Stonerook 9), Milano 32 (Maciulis 6). Palle perse: Siena 12 (Stonerook 3), Milano 20 (Maciulis, Mordente 4).

Daniele Ciprari