Un ormone alla base della percezione del sapore dolce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:16

Si chiama Glucagone e sarebbe l’ormone responsabile dell’alterazione della percezione dei sapori dolci. Esso infatti, se attivato aumenterebbe l’intensità del sapore, mentre se disattivato sarebbe in grado di ridurne la percezione.

Il Glucagone è un ormone secreto dal pancreas, conosciuto soprattutto per il suo ruolo di controllo dei livelli di glucosio nel sangue, affinché questo rimanga sempre entro certi limiti. Il suo antagonista è l’insulina che agisce esattamente in maniera opposta.

Una ricerca dell’università del Maryland (Usa) invece, ha scoperto che l’ormone è implicato anche nella regolazione di sensibilità della lingua al sapore dolce. Il professor Steven Munger ed il suo team hanno condotto la loro ricerca su topi da laboratorio, scoprendo che l’ormone ed i suoi recettori erano presenti nelle cellule della lingua dei topi, precisamente nella zona preposta a riconoscere il sapore dolce.

In una fase successiva dell’esperimento i ricercatori hanno inibito la sensibilità al Glucagone, accorgendosi che i topi reagivano diversamente allo zucchero, poiché la loro sensibilità verso questo era diminuita.

Lo staff la cui ricerca è stata pubblicata sulla rivista “Federation for American Societies for Experimental Biology Journal” sta ancora lavorando sui possibili impieghi della scoperta, che risulta molto interesssante soprattutto se si pensa ai malati di diabete, malattie metaboliche od obesità.

Spiega il professor Munger che i dati potrebbero essere impiegati per produrre degli additivi in grado di far percepire dei cibi in maniera più dolce, ma senza il bisogno di aggiungere zuccheri, ciò sarebbe anche utile a coloro che mangiano troppo o troppo poco.

Giulia Di Trinca

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!