Probabili formazioni Slovenia-Stati Uniti: a caccia del primato nel gruppo C

Slovenia e Stati uniti (in campo alle ore 16.00 allo stadio Ellis Park di Johannesburg) si sfidano per mettere in discussione le gerarchie del gruppo C.
In attesa della sfida tra Inghilterra ed Algeria (alle ore 20.30 presso lo stadio di Città del Capo) le due nazionali giocheranno una partita assolutamente fondamentale per il loro cammino nel Mondiale 2010, da una posizione relativamente comoda: gli sloveni (vincenti contro l’Algeria) in caso di vittoria, arriverebbero addirittura a 6 punti e di fatto sarebbero praticamente certi di accedere alle fasi eliminatorie; gli americani, sicuri del pareggio con i leoni di Capello, fermando la Slovenia si giocherebbero tutto contro un’ Algeria apparsa tutt’altro che irresistibile.

SLOVENIA – La squadra di Kek dovrebbe affidarsi alla stessa formazione ammirata contro la nazionale algerina: un 4-4-2 (il modulo in assoluto più conosciuto da tutti i giocatori del mondo) in grado di dare sicurezza in fase difensiva che e consentire manovre d’attacco semplici ed efficaci.
La porta slovena sarà difesa, al solito, da un volto noto del campionato italiano: Samir Handanovic, in forza all’Udinese e sempre al centro dei rumors di mercato.

Questa dovrebbe essere la formazione titolare:

(4-4-2): 1 S. Handanovic; 2 Brecko, 4 Suler, 5 Cesar, 13 Jokic; 10 Birsa, 8 Koren, 18 Radosavljevic, 17 Kirm; 14 Dedic, 11 Novakovic. A disposizione: 12 J. Handanovic, 16 Seliga, 6 Ilic, 22 Mavric, 19 Filekovic, 3 Dzinic, 20 Komac, 21 Stevanovic, 15 Krhin, 9 Ljubijankic, 7 Pecnik, 23 Matavz. Allenatore: Matjaz Kek.

STATI UNITI – Freschi del pareggio contro l’Inghilterra di don Fabio Capello, i giocatori statunitensi avranno ottime possibilità di passare il turno se riusciranno a fare risultato contro la Slovenia. L’allenatore Bob Bradley dovrebbe proporre il 4-4-2 ammirato durante la prima uscita mondiale dei suoi, affidandosi bene o male agli stessi giocatori che hanno fatto così bene contro la nazionale dei tre leoni.
Occhi puntati sul solito Donovan e su Clint Dempsey
, centrocampista di fascia sinistra diventato celebre più per l’esultanza che per il gol rifilato agli inglesi (pare sia dedicata alla sorella, morta tragicamente alla tenera età di 16 anni).

Questa la probabile formazione:

(4-4-2): 1 Howard; 6 Cerundolo, 15 DeMerit, 5 Onyewu, 3 Bocanegra; 10 Donovan, 4 M. Bradley, 13 Clark, 8 Dempsey; 17 Altidore, 14 Buddle. A disposizione: 18 Guzan, 23 Hahnemann, 2 Spector, 7 Beasley, 9 Gomez, 11 Holden, 12 Bornstein, 16 Torres, 19 Edu, 20 Findley, 21 Goodson, 22 Feilhaber. Allenatore: Bob Bradley.

Fischio d’inizio alle ore 16.00 allo stadio Ellis Park di Johannesburg, arbitrerà il signor Coulibaly (Mali).

GB