Basket, Serie A: il Montepaschi Siena è campione d’Italia

Per il quarto anno consecutivo, il Montepaschi Siena è la squadra regina del basket italiano. Superando, in gara-4 della finale playoff al Mediolanum Forum di Assago, l’Armani Jeans Milano col punteggio di 69-93, la formazione allenata da Simone Pianigiani conquista lo scudetto numero 5 della sua storia, titoli tricolori tutti arrivati negli ultimi 7 anni.
Per la seconda stagione di fila, dopo il “cappotto” patito 12 mesi fa, la compagine lombarda di coach Piero Bucchi deve ancora una volta cedere il passo con un inequivocabile 4-0: Siena mantiene così viva la propria incredibile striscia positiva nei playoff, dove è imbattuta dal 10 giugno 2008, portandosi a 21 vittorie consecutive nella post-season.

Come già accaduto in buona parte delle precedenti uscite di questa serie finale, anche in gara-4 la partita vera è durata lo spazio di due quarti o poco più. Una AJ inizialmente reattiva ha retto all’urto sia al termine della prima frazione di gioco – chiusa col Montepaschi avanti 19-26 – che al momento dell’intervallo lungo, quando Milano, trascinata dal solito Jonas Maciulis e dalle triple di Chris Monroe, ha costretto Siena ad andare negli spogliatoi con un risicato margine di vantaggio (44-47).
Nella ripresa Finley, Mancinelli e Rocca cercano disperatamente di tenere a galla la formazione padrona di casa, ancora aggrappata al -3 a metà del terzo periodo. Ma il Montepaschi ha in più un fuoriclasse che si chiama Terrell McIntyre. Il 32enne folletto biancoverde si mangia da solo la difesa meneghina, scatenando un parziale ospite di 14 punti a 3 che in 5 minuti chiude virtualmente la partita.

Non restano da giocare che gli ultimi 10 giri di orologio, l’ultimo tranquillo ostacolo (per modo di dire) sulla strada del tricolore per Pianigiani e i suoi. L’Armani Jeans alza bandiera bianca, nessuno ci prova più, e il cronometro si trascina stancamente fino alla sirena che chiude una volta per tutte la stagione cestistica 2009/2010. Il Montepaschi vince 69-93, McIntyre chiude la sua ennesima annata da protagonista con un sontuoso tabellino che recita 28 punti in altrettanti minuti, e per la società del presidente Ferdinando Minucci è l’ennesima festa.
L’Olimpia chiude con 4 elementi in doppia cifra (Maciulis 13) e con statistiche ancora una volta con poche luci e varie ombre, come le consuete 20 palle perse e i 9 rimbalzi in meno catturati rispetto agli avversari. Ma ciò che più resta impresso, in casa Armani, è il fatto che in 12 mesi il gap da Siena non è stato colmato neanche in minima parte; nonostante le tante spese, nonostante le attese, nonostante i proclami.

Per il Montepaschi si chiude così un ciclo quadriennale che ha visto la società toscana entrare di diritto nella storia della pallacanestro nostrana: l’ultima squadra a conquistare 4 scudetti in fila fu – ironia della sorte – proprio Milano, con le leggendarie “scarpette rosse” vincitrici di 4 tricolori consecutivi tra il 1957 e il 1960. Per bocca dello stesso coach Simone Pianigiani, il ciclo è chiuso e il futuro riserverà al roster senese una opera di rinnovamento e di svecchiamento.
Probabile, quindi, che parte dell’ossatura della squadra che in queste stagioni è stata mantenuta inalterata possa salutare i colori biancoverdi per lasciare posto a nomi nuovi e forze fresche, sempre comunque in grado di mantenere la Mens Sana ad alti livelli non solo a livello nazionale. Ciò basterà a dare maggiore livellamento e più competitività all’interno di un campionato italiano che in questi anni era già finito ancora prima di iniziare?

Armani Jeans Milano-Montepaschi Siena 69-93 (serie 0-4)

Milano: Mancinelli 12, Hall 8, Maciulis 13, Mordente 5, Finley 2, Bulleri 5, Rocca 12, Monroe 10, Ianes ne, Viggiano ne, Arnold 2, Becirovic ne. All.: Bucchi.

Siena: Domercant 9, McIntyre 28, Zisis 2, D’Ercole, Eze 4, Carraretto, Sato 16, Lavrinovic 15, Ress, Hawkins 8, Marconato, Stonerook 11. All.: Pianigiani.

Parziali: 19-26, 44-47, 57-71, 69-93.

Tiri da 2: Milano 20/31, Siena 19/34. Tiri da 3: Milano 6/19, Siena 13/32. Tiri liberi: Milano 11/13, Siena 16/21.

Valutazione: Milano 75 (Rocca 18), Siena 113 (Lavrinovic 24). Rimbalzi: Milano 26 (Hall e Rocca 6), Siena 35 (Stonerook 8). Palle perse: Milano 20 (Bulleri 6), Siena 11 (Hawkins 3).

Daniele Ciprari