Gonzalez insacca di testa la rete della vittoria cilena contro la Svizzera

E’ il Cile di Bielsa ad uscire vittorioso dallo spareggio di Port Elizabeth per la conquista del primo posto del Gruppo H. La Roja di Bielsa ha infatti sconfitto per 1 a 0 la Svizzera di Hitzfeld, grazie ad una rete messa a segno da Gonzalez al 76′. Cile che ora guida la classifica del Girone H con 6 punti, e che dovrà vedersela con la Spagna nell’ultima giornata. Per la Svizzera oggi le cose non sono andate bene: quasi mai gli elvetici hanno creato dei pericoli al Cile, ed inoltre hanno giocato in 10 per circa un’ora di gioco, a causa dell’espulsione di Behrami al 31′. Svizzera che ora dovrà vincere l’ultima gara contro l’Honduras per conquistare gli Ottavi di Finale di Sudafrica 2010. 

1 tempo – Bielsa manda in campo il Cile con gli 11 annunciati in questi giorni, ma con un modulo diverso rispetto al consueto 4-2-1-3: la Roja infatti si schiera a Port Elizabeth con il 3-4-3, e con Sanchez, Humberto Suazo e Beausejour in avanti. Solito 4-4-1-1 per la Svizzera di Hitzfeld, che però a centrocampo vede dal primo minuto Behrami al posto di Barnetta. Frei invece gioca al posto di Derdiyok

La gara inizia con un Cile pimpante ed intraprendente, mentre la Svizzera cerca di coprire tutti gli spazi in difesa, e di sfruttare qualche ripartenza o qualche calcio di punizione. Il primo tiro verso lo specchio della porta lo mette a segno il Cile al 10′ con Carmona, che dalla lunga distanza ci prova col destro, ma Benaglio è attento e lo mette in angolo.

Il match non decolla poi più di tanto, anche perchè l’arbitro Al Ghamdi interviene molto spesso punendo con calci piazzati e cartellini gialli le varie scaramucce tra i giocatori scesi in campo. Una di queste al 31′ lascia la Svizzera in 10: Behrami colpisce con una manata in viso Vidal, che fa un pò di scena e si accascia a terra. L’arbitro Al Ghamdi si consulta con il guardalinee e decide di espellere l’ex-giocatore della Lazio  

L’espulsione di Behrami porta i cileni ad attaccare in massa per cercare la rete del vantaggio. Al 35′ la Roja di Bielsa ci prova con un calcio di punizione, che genera una mischia in area, su cui però interviene lo svizzero Nkufo che mette in angolo. Al 40′ invece è Sanchez ad andare vicino al gol, con un tiro di destro in area di rigore svizzera, che Benaglio riesce a bloccare.

La Svizzera si rintana in difesa, per evitare di prendere il gol che potrebbe compromettere la sua gara odierna. Hitzfeld mette inoltre Barnetta in campo al posto di Frei per passare così al 4-4-1. Il Cile continua ad attaccare con Sanchez, che al 45′ ci prova di nuovo da dentro l’area di rigore elvetica, senza però riuscire a sorprendere l’attento Benaglio.

La prima frazione di gioco si conclude così con lo 0 a 0 tra Cile e Svizzera. Una prima frazione di gioco molto nervosa, visto che l’arbitro ha già distribuito 4 cartellini gialli ed uno rosso.

2 tempo – Bielsa decide di giocarsi le carte Gonzalez e Valdivia nella ripresa, così li mette in campo al posto di Vidal e di H. Suazo. Hitzfeld invece non cambia niente, e rimette in campo gli stessi giocatori che hanno giocato nel primo tempo.

La ripresa vede il Cile in attacco per cercare la rete del vantaggio. La Svizzera invece gioca rintanata in difesa per evitare la sconfitta. Tra gli attaccanti di Bielsa più pericolosi c’è Sanchez, che al 51′ ed al 54′ prova a segnare la rete dell’1 a 0, ma che invece trova sempre un attentissimo Benaglio che gli blocca la via verso la porta svizzera.

Svizzera che effettua il primo tiro verso lo specchio della porta del Cile al 66′, grazie ad un colpo di testa di Nkufo che Bravo mete in angolo. Angolo che non poi non crea altri problemi al Cile.

Bielsa capisce che deve giocarsi il tutto per tutto per portare a casa la vittoria, così mette in campo Paredes e schiera i suoi con il 4-2-4. Hitzfeld invece decide di coprirsi ancora di più, e mette quindi in campo Derdiyok al posto di Nkufo.

Sembra proprio che la solida difesa elvetica non debba capitolare di fronte agli attacchi continui del Cile, ma al 76′ i Sudamericani vanno in vantaggio: Valdivia trova sul filo del fuorigioco Paredes, che scarta Benaglio e crossa al centro dell’area di rigore svizzera, dove Gonzalez insacca di testa indisturbato. Cile-Svizzera stanno ora sull’1 a 0

Hitzfeld cerca di correre ai ripari mettendo in campo Bunjaku al posto di Fernandes, ma la mossa non sveglia più di tanto gli svizzeri, che potrebbero andare sotto di due reti se i cileni riuscissero a concretizzare le varie occasioni che creano in contropiede.

La partita dopo 3′ minuti di recupero termina con la vittoria del Cile per 1 a 0, che così si avvicina agli Ottavi di Finale di Sudafrica 2010.

IL TABELLINO:

Cile(3-4-3): Bravo; Medel Ponce Jara; Isla Carmona M.Fernandez(65′ Paredes) Vidal(46′ Gonzalez); Sanchez H.Suazo(46′ Valdivia) Beausejour. A disposizione: Pinto, Marin. Fuentes, Contreras, Millar, Estrada, Fierro, Tello, Orellana. Allenatore: Bielsa.

Svizzera(4-4-1-1): Benaglio; Lichtsteiner Von Bergen Grichting Ziegler; Behrami Inler Huggel Fernandes(78′ Bunjaku); Frei(43′ Barnetta); Nkufo(69′ Derdiyok). A disposizione: Wolfli, Leoni. Magnin, Eggiman, Padalino, Shaqiri, Yakin, Schwegler. Allenatore: Hitzfeld.

Arbitro: Al Ghamdi (Asa).

Marcatore: 76′ Gonzalez (Chi).

Ammoniti: Ponce, Carmona, H. Suazo, Medel, M. Fernandez, Valdivia (Chi); Nkufo, Barnetta, Inler (Swi).

Espulso: 31′ Behrami (Swi).

Simone Lo Iacono