Tennis, Wimbledon: ko Starace e Lorenzi, Federer sfiora l’eliminazione

Neanche il tempo di iniziare la sua attesissima edizione 2010, che il torneo di tennis più antico e prestigioso del mondo – Wimbledon, terzo appuntamento stagionale del Grande Slam – ha rischiato di perdere uno dei suoi principali protagonisti, il detentore del titolo nonché il trionfatore di 6 delle ultime 7 edizioni: lo svizzero Roger Federer.
Il quasi 29enne campione di Basilea – testa di serie numero 1 del tabellone nonostante sia scivolato, al termine del Roland Garros, in seconda posizione mondiale – ha infatti seriamente rischiato l’eliminazione al primo turno per mano di un avversario sulla carta abbordabile, il colombiano Alejandro Falla, attualmente numero 60 del ranking ATP.

Un Federer quasi irriconoscibile anche sulla sua superficie favorita, l’erba, si è visto sfuggire di mano i primi due set, nei quali il 26enne sudamericano ha saputo sfruttare le poche palle break a sua disposizione per togliere comunque il servizio all’elvetico sia nel momento chiave della prima partita (sul 5-5) che nella seconda, permettendo a Falla di ritrovarsi inaspettatamente avanti 7-5 6-4 dopo 1 ora e 17 minuti di gioco.
Qualche problema fisico del colombiano – costretto in più occasioni a ricorrere all’intervento del fisioterapista – e un Federer leggermente più convincente, capace di strappare con rabbia il terzo set, incamerato con un comunque sudato 6-4, restituiscono al pubblico del campo centrale londinese un incontro equilibrato ed intensissimo, almeno fin quando l’ex numero 1 del mondo non sembra di nuovo perdere la testa.

In apertura di quarto set, “Re Roger” subisce infatti un nuovo break: per Falla è l’occasione della vita, e non gli resta che conservare i propri turni di battuta per portarsi sul 5-4 e assicurarsi la storica possibilità di servire per il match contro il campione in carica. Una volta al servizio, però, al tennista di Bogotà forse tremano le gambe e la paura di vincere ha il sopravvento. Ad un passo dalla caduta, Federer risorge e si riporta sul 5 pari, trascinando al tie-break un set ripreso per i capelli.
Una volta perso nettamente (7-1) il tie-break, il colombiano crolla; per Federer il grande spavento è ormai alle spalle, e 6 giochi consecutivi gli consentono di controllare in totale agilità il quinto set. Dopo una imprevista battaglia durata 3 ore e 17 minuti, l’elvetico vince 5-7 4-6 6-4 7-6 6-0 e passa al secondo turno. Ma per andare molto avanti nel torneo che più ama, servirà ben altro.

Mentre avanza senza problemi al turno successivo il finalista dell’edizione 2009, Andy Roddick, che spazza via in tre set lo statunitense Ram concedendogli soli 7 game, qualche patema in più lo hanno incontrato il n. 3 e il n. 7 del seeding, il serbo Novak Djokovic e il russo Nikolay Davydenko, entrambi vittoriosi al quinto set rispettivamente contro il belga Rochus e il sudafricano Anderson.
In attesa di vedere in campo i protagonisti presenti nella parte bassa del tabellone – su tutti Rafa Nadal – il torneo perde già per strada i poco attesi tennisti italiani. Dei due nostri rappresentanti ieri impegnati, Potito Starace e Paolo Lorenzi, nessuno ce l’ha fatta a superare lo scoglio del primo turno: Starace ha strappato un set, il secondo, al tedesco Kohlschreiber prima di cedere 6-0 al quarto, mentre Lorenzi non è riuscito ad evitare il “cappotto” per 3 set a zero contro lo spagnolo Montanes.

Principali risultati di primo turno:
Federer (Svi, 1) b. Falla (Col) 5-7 4-6 6-4 7-6(1) 6-0
Luczak (Aus) b., Robredo (Spa, 30) 2-6 7-6(3) 6-2 7-5
Lopez (Spa, 22) b. Levine (Usa) 7-6(2) 3-6 6-2 6-3
Melzer (Aut, 16) b. Brown (Jam) 6-3 4-6 6-2 6-3
Berdych (Cze, 12) b. Golubev (Kaz) 7-6(5) 6-2 6-2
Istomin (Uzb) b. Wawrinka (Svi, 20) 6-7(5) 6-1 2-6 7-6(4) 6-3
Davydenko (Rus, 7) b. Anderson (Saf) 3-6 6-7(3) 7-6(3) 7-5 9-7
Djokovic (Ser, 3) b. O. Rochus (Bel) 4-6 6-2 3-6 6-4 6-2
Montanes (Spa, 28) b. Lorenzi (Ita) 6-3 7-6(5) 6-2
Monfils (Fra, 21) b. L. Mayer (Arg) 6-1 7-6(9) 6-2
Hewitt (Aus, 15) b. Gonzalez (Arg) 5-7 6-0 6-2 6-2
F. Mayer (Ger) b. Cilic (Cro, 11) 6-2 6-4 7-6(1)
Przysiezny (Pol) b. Ljubicic (Cro, 17) 7-5 7-6(5) 6-3
Kohlschreiber (Ger, 29) b. Starace (Ita) 6-3 3-6 6-3 6-0
Roddick (Usa, 5) b. Ram (Usa) 6-3 6-2 6-2

Daniele Ciprari