Mondiali 2010, Slovacchia-Italia 3-2: debacle Lippi, azzurri eliminati e Slovacchia avanti

La delusione del capitano azzurro, al suo ultimo Mondiale

Una clamorosa sconfitta impedisce all’Italia di accedere agli ottavi. Il Gruppo F non era proibitivo, ma gli azzurri si sono dimostrati incapaci di vincere una sola partita e con 2 punti in 3 incontri guadagnano l’ultimo posto. I Campioni del Mondo uscenti si arrendono a un’ottima Slovacchia, motivata e in palla, più veloce e in anticipo su tutti i palloni. Gli azzurri stanchi e demotivati non approfittano di un calo fisico slovacco nella ripresa, ma si vedono solo negli ultimi dieci minuti con le inutili reti di Di Natale e Quagliarella. Giusta eliminazione, Paraguay e Slovacchia meritano di passare il turno.

1° Tempo – Formazione confermata per l’Italia che schiera il tridente. Weiss, allenatore della Slovacchia, ridisegna la sua squadra con tre innesti, uno per reparto: Zabavanik, Strba e Jendriesek.

L’Italia parte meglio, ma il fuorigioco ferma le prime offensive azzurre. Poi esce la Slovacchia e al 7’ Hamsik sbaglia un’occasione incredibile da due passi. Su un’indecisione della difesa, il centrocampista si inserisce e dall’altezza del dischetto svirgola il tiro al volo che finisce fuori. La formazione di Lippi prova a reagire, ma gli attacchi sono sterili, il fraseggio lento e innumerevoli i palloni persi. Gli slovacchi tornano allora in avanti e al 15’ il cross di Hamsik dalla sinistra per Vittek è bloccato da Marchetti.

Vantaggio della Slovacchia al 25’: 1-0. De Rossi sbaglia un semplice passaggio verso Montolivo, si inserisce Vittek che calcia dal limite dell’area incrociando sul palo alla destra di Marchetti. L’estremo difensore italiano non ci arriva e la palla si insacca all’angolino, per il meritato vantaggio slovacco.

La risposta dell’Italia arriva con un tiro di Pepe dalla lunga distanza, senza speranze. Ammonito Cannavaro al 30’ per un fallo su Kucka, rischia pochi minuti dopo l’espulsione per un altro fallo da dietro su Vittek. Al 35’ Strba prova il tiro dalla distanza e stavolta Marchetti ci arriva. Al 41’, prima Skrtel che per poco non commette autogol, e poi Chiellini su azione d’angolo, si avvicinano alla porta di Mucha, ma senza centrarla. La prima frazione si chiude quando, al terzo minuto di recupero, una conclusione di Kucka si spegne sull’esterno della rete con non pochi brividi.

Un’Italia impalpabile e scoraggiata sta subendo una Slovacchia propositiva e scattante. Solo una rivoluzione nella ripresa può salvare Lippi dalla debacle.

2° Tempo – Lippi inserisce Maggio e Quagliarella per Gattuso e Criscito. L’Italia ci deve provare e al 47’ Iaquinta sbaglia un facile colpo di testa da distanza ravvicinata. Agli azzurri manca una prima punta di ruolo e si vede. Ghiotta occasione per Di Natale al 55’ che, servito con precisione in area da Maggio, sbaglia malamente. Un minuto dopo, Lippi rischia la mossa Pirlo per Montolivo.

Quagliarella e Di Natale si dannano in avanti, ma Mucha è sempre sulla loro strada. Al 67’ grandissima occasione per gli azzurri: angolo smanacciato dal portiere slovacco, Quagliarella in agguato calcia a botta sicura e Skrtel respinge sulla linea. È un assedio, ma è sempre sterile.

Raddoppio della Slovacchia: 2-0. Al 72’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Hamsik, il secondo cross trova Vittek libero sul primo palo, con Chiellini che ingenuamente si fa anticipare e Marchetti che non può nulla. È doppietta per l’attaccante slovacco.

All’80’ l’Italia accorcia le distanze: 2-1. Azione personale di Quagliarella che al limite dell’area scambia con Iaquinta. Passaggio di ritorno di tacco, tiro di Quagliarella con miracolo di Mucha e Di Natale che insacca a porta vuota.

All’84’ gol annullato a Quagliarella per fuorigioco. Su cross di Di Natale l’attaccante napoletano è leggermente in avanti e giustamente l’assistente alza la bandierina.

All’89’ terzo gol slovacco: 3-1. Una rimessa laterale lunga coglie Kopunek che si smarca alle spalle della distratta difesa azzurra e con un preciso pallonetto batte Marchetti. Il centrocampista della Slovacchia era entrato in campo da appena 3 minuti.

Al 92’ Quagliarella fa 3-2. Il bomber napoletano tenta un improbabile pallonetto dai 20 metri e centra una rete che accorcia ancora le distanze.

Il Mondiale dell’Italia si chiude con un tiro di Pepe che al 95’ finisce sul fondo. Conclusione facile che però Pepe impatta di destro e sbaglia malamente. Il match termina 3-2 per la Slovacchia.

IL TABELLINO:

ITALIA (4-3-3): Marchetti; Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Criscito (45’ Maggio); Gattuso (45’ Quagliarella), Montolivo (56’ Pirlo), De Rossi; Pepe, Iaquinta, Di Natale. A disposizione: De Sanctis, Bonucci, Bocchetti, Marchisio, Camoranesi, Palombo, Pirlo, Gilardino, Pazzini. Allenatore: Lippi

SLOVACCHIA (4-2-3-1): Mucha; Pekarik, Skrtel, Zabavanik, Duriga; Strba (86’ Kopunek), Kucka; Stoch, Hamsik, Jendriesek (94’ Petras); Vittek (92’ Sestak). A disposizione: Pernis, Cech, Weiss, Kozak, Sapara, Holosko, Jakubko, Salata, Kuciak.Allenatore: Weiss

Arbitro: Webb (Inghilterra)

Marcatori: 25’ e 72’ Vittek (S), 80’ Di Natale (I), 89’ Kopunek (S), 92’ Quagliarella (I)

Ammoniti: Strba (S), Cannavaro(I), Vittek (S), Pekarik (S), Pepe (I), Mucha (S), Quagliarella (I),

Emanuele Ballacci