Allarme sifilide. A milano viene colpito un giovane al giorno

Soltanto pochi mesi fa, a marzo, la sifilide è tornata ad essere un argomento caldo tra i giovani. L’imputato era facebook. Sono molti infatti, secondo uno studio inglese, i giovani che tramite i social network incontrano dei partner occasionali per rapporti sessuali e le malattie che si trasmettono tramite il sesso sono ritornate a colpire gli adolescenti.
L’allarme adesso arriva anche in Italia. I dati del Centro malattie sessualmente trasmesse del Policlinico di Milano, a cui fa riferimento l’assessore alla salute del Comune, Giampaolo Landi di Chiavenna, sono davvero preoccupanti. E quel che è peggio è che questa malattia è davvero molto diffusa fra i giovani, forse più dell’Hiv. Negli ultimi quattro anni, soltanto a Milano, le malattie veneree sono aumentate del 25%. Se la sifilide infetta un ragazzo al giorno, la gonorrea colpisce il 27,9% dei giovani, seguita dall’Hiv di cui soffre il 17%.
La spiegazione a questo fenomeno in crescita è da imputare all’abbassamento dell’età in cui i giovani hanno il primo rapporto sessuale. Gli adoloscenti, ancora impreparati a un atto importante, non utilizzano i giusti metodi contraccettivi e la possibilità di trasmettere le malattie infettive e dover affrontare gravidanze indesiderate è estremamente alta.
Se la proscuimità degli adolescenti di oggi preoccupa molto i genitori, perché non sono i primi ad affrontare l’argomento con i propri figli?
Il tema sesso è sempre stato considerato un tabù in famiglia e i dati confermano la poca conoscenza da parte dei genitori della vita dei figli. Solo il 5% crede che le proprie figlie non ancora quindicenni abbiano già avuto il primo rapporto sessuale, a fronte di un 38% di giovani che dichiarano invece di aver già conosciuto il sesso.
Per questa situazione che a Milano sta mettendo in allarme il Comune, è stata promossa una nuova campagna di prevenzione dal Policlinico del capoluogo lombardo destinata ai ragazzi che hanno un’età inferiore ai 24 anni. Il “Laboratorio d’Intelligenza Sessualmente Trasmessa” è il primo centro di prevenzione, diagnosi e consulenza aperto ai ragazzi che, in forma anonima, possono discutere con specialistici e chiedere consigli sul sesso e sulle malattie sessualmente trasmettibili.

Daniela Ciranni