Calciomercato Chievo: si cercano Bertolo e Onyewu, dubbio Sardo

Oguchi Onyewu, 28 anni

Dopo l’annuncio del nuovo tecnico Pioli, il calciomercato del Chievo ha aperto ufficialmente i battenti. Diverse soluzioni in entrata, poche in uscita. Prestiti, comproprietà e riscatti saranno le opzioni preferite per arrivare a quelle pedine fondamentali richieste dal nuovo allenatore.

IDEA BERTOLO – La prima porta cui la società clivense ha bussato è stata quella del Palermo. Il club di Campedelli ha richiesto la possibilità di prendere in prestito l’argentino Nicolas Bertolo, 24 anni. Nella scorsa stagione, il laterale rosanero ha trovato poco spazio negli schemi di Delio Rossi, perciò la soluzione del prestito potrebbe essere ideale per far crescere il ragazzo.  Sulle tracce del ragazzo c’è anche la squadra argentina del Lanus, ma difficilmente Zamparini lo farà tornare in patria, preferendo che si faccia le ossa in un campionato duro come quello di Serie A.

IPOTESI ONYEWU – Oguchi Onyewu, centrale statunitense in forza al Milan, al ritorno dal Sudafrica potrebbe vedere esaurito il suo spazio a Milanello. Infatti, la società rossonera probabilmente acquisirà il giovane centrale Davide Astori dal Cagliari, completando la rosa dei centrali. Il difensore americano in esubero potrebbe perciò essere girato in prestito a Verona, dove occuperebbe il posto di Yepes, appena passato sotto la Madonnina. Un piacevole intrigo di mercato che alletta la società clivense, già alla ricerca di un sostituto proprio per quel ruolo. Il 28enne di Washington, con cittadinanza belga, garantirebbe buone prestazioni, centimetri in difesa (circa 195 cm) e un fisico da armadio capace di impressionare gli avversari, oltre a una grande esperienza in campo internazionale. L’occasione è allettante, Campedelli ci sta pensando.

SARDO Sì O NO? – È l’interrogativo che attanaglia la dirigenza veronese. Gennaro Sardo tornerà a Catania, mentre Giovanni Marchese intraprenderà il percorso inverso a causa della scadenza dei rispettivi prestiti. Sardo, punto fermo della difesa di Di Carlo nella scorsa stagione, potrebbe tornare a vestire gialloblù, sebbene il club clivense non abbia esercitato il diritto di riscatto. Probabilmente la soluzione migliore sarà un rinnovo del prestito. Tuttavia, qualora il Chievo volesse contare in un futuro sulle prestazioni del laterale partenopeo, almeno un investimento in comproprietà sarà utile per non rischiare di perdere il giocatore a giugno 2011. Numerose ipotesi che aspettano ancora di essere definite. L’unica certezza per la prossima stagione è Pablo Granoche, riscattato nella giornata odierna dalla Triestina, che farà quindi parte della nuova rosa del Chievo.

Emanuele Ballacci