Calciomercato Lazio: Kolarov pronto a partire, Lotito segue Hernanes e Boateng

Kevin Prince Boateng, 23 anni, pilastro della nazionale ghanese

Nel cuore ancora l’angoscia per una stagione difficile e sofferta, nella mente idee e soluzioni in grado di rinforzare adeguatamente l’organico. La Lazio è ufficialmente al lavoro sul mercato, su preciso ordine di Edy Reja. Il tecnico goriziano è stato chiarissimo: la squadra va rimpolpata con gente di qualità e personalità. Basta con le illusioni, urge mettere a segno colpi importanti. Claudio Lotito, solitamente poco abituato ad azionare il portafoglio, si è già fatto sfuggire l’uruguagio Jorge Martinez del Catania (finito alla Juve) ma intende riscattarsi con acquisti importanti.

Si lavora eccome, osservando soprattutto l’orizzonte mondiale. Il torneo in Sudafrica sta mettendo in mostra talenti interessanti, che fanno gola. Il primo passo della Lazio, tuttavia, dovrà essere la dismissione di un grande pezzo al fine di incamerare soldi freschi. Il nome è presto fatto: Aleksandar Kolarov, seguito sul mercato da tre club di spessore quali Real Madrid, Inter e Manchester City. Lotito attende solo l’offerta più convincente (si parla di 20 milioni) per chiudere l’operazione in uscita. Non è esclusa anche la partenza di Cristian Ledesma, da tempo in rotta con Lotito e in costante attesa di proposte per lasciare Roma.  Il Galatasaray sembra in pole, resta da verificare la disponibilità dell’argentino a trasferirsi nel campionato turco. Lotito ha già in mano i due potenziali sostituti: a sinistra l’uomo individuato per il dopo Kolarov è Nadir Belhadj, 28enne terzino sinistro dell’Algeria, attualmente in forza al Portsmouth. Per il ruolo di playmaker, invece, il club capitolino sta accelerando i tempi per arrivare al brasiliano Hernanes. Il ds Igli Tare è già in viaggio verso il Brasile per trattare l’ingaggio del 25enne del San Paolo, già seguito dal Milan in passato. E occhio a non sottovalutare altre due piste: Kevin Prince Boateng (foto), dinamico e forte centrocampista della nazionale ghanese (in gol agli ottavi contro gli Stati Uniti), e Pablo Barrera, giovanissimo talento messicano messosi in mostra anche domenica sera contro l’Argentina. Basterà attendere l’arrivo in cassa di denaro fresco, dopodiché il mercato biancoceleste potrà decollare. Per la gioia dei tifosi, ormai abituati a molto fumo e ben poco arrosto.

Alessio Nardo