CICLISMO: NON CE N’ E’ PER NESSUNO, PINOTTI PER LA QUINTA VOLTA VINCE IL CAMPIONATO ITALIANO A CRONOMETRO

Marco Pinotti

Dopo aver visto Giovanni Visconti conquistare il tricolore, vincendo sabato a Conegliano la prova in linea professionisti,  la settimana tricolore 2010 si è conclusa domenica a Treviso. Nella città veneta si sono disputate le prove a cronometro Open, Donna Elite e Uomini Under 23: rispettivamente vinte da: Marco Pinotti, Tatiana Guderzo e Matteo Mammini

OPEN– In una gara dove ha dominato senza problemi fin dall’ inizio, Marco Pinotti si e’ confermato ancora una volta campione italiano a cronometro professionisti. Il trentaquattrenne ingegnere bergamasco ha conquistato il suo quinto titolo a crono tra i professionisti, il settimo se si considerano anche un titolo a crono tra i dilettanti e un altro di inseguimento individuale open. Il corridore del team Htc Columbia ha percorso i 37,300 km del tracciato con partenza e arrivo a Treviso in 44’30” (oltre 50 km di media) rifilando un minuto secco a Dario Cataldo (Quick-Step), arrivato secondo e 1’38” ad Adriano Malori (Lampre-Farnese), terzo. Partito per ultimo, ma con il numero 1 sulla maglietta  e con i pronostici tutti a favore, Pinotti non ha deluso il suo pubblico e la sua voglia di vincere. A metà gara aveva già rifilato un minuto a Dario Cataldo, per poi controllare senza alcuna disattenzione il resto della corsa, fino all’ ultimo chilometro nel centro storico della città, fatto di sampietrini e di molta prudenza.

DONNA ELITE- Quella che per tutti è apparsa una vittoria netta, soltanto per la protagonista è stata quasi una sorpresa. L’ ennesima direi io. E già, perchè Tatiana Guderzo è alla sua terza vittoria nel trofeo Donna Elite, dopo aver conquistato quelli del 2005 e del 2008. Nella giornata delle prove contro il tempo, Tatiana stacca la seconda Silvia Valsecchi (GS Top Girls) di 28 secondi, mentre terza si qualifica Noemi Cantele (Columbia HTC) a 33 secondi.

UNDER 23- Dopo aver corso 26,9 chilometri in 33,14 minuti, alla media di 48,666 km/h, Matteo Mannini (Mastromarcho Chianti) si aggiudica il titolo Under 23 di crono. Con 17″ di ritardo si aggiudica la medaglia d’ argento Gianluca Leonardi (Team Marchiol), mentre quella di bronzo va a Alessandro Stocco (Trevigiani).

Antonio Caporale