“La dama in bianco del G8”. Quali ferie ha maturato?

 

In Italia, il precariato è un problema che affligge la nostra società come una peste da cui non c’ è scampo. Giovani e meno giovani si trovano, nel caso fortunato in cui non siano afflitti dal male peggiore della disoccupazione, a dover accettare a malincuore il famigerato quanto temuto “contratto a tempo determinato”.

Ma il miracolo italiano può sempre avvenire. Anche quando meno te lo aspetti. Sopratutto. poi. se sei bionda, avvenente e inserita nel giusta entourage.


Federica Gagliardi,
ventottenne romana con un trascorso da modella e una piccola esperienza elettorale nelle schiere dell’ Idv, è la famosa “dama in bianco” fotografata in questi giorni affianco del Cavaliere in occasione del G8-G20 tenutosi in Canada.

Assunta il primo di giugno con un contratto a scadenza come responsabile della segreteria del Segretariato generale della Regione Lazio, la bella Federica, dopo pochi giorni di lavoro, è partita con la delegazione italiana alla volta di Toronto insieme al presidente del Consiglio.

Scesa dall’aereo quasi per ultima e vestita totalmente di bianco, la signora non è certo passata inosservata suscitando, così, la curiosità di quanti non la riconescavano come membro dello staff.

«Ma no no, nessun mistero. Si tratta di una professionista che ho conosciuto qualche tempo e che voleva fare un’esperienza internazionale. Nessun mistero, mi mancava una segretaria nello staff e sta dando una mano», dichiarava Berlusconi, il 26 giugno, al Messagero che domandava della donna. La risposta del premier, però, non ha messo a tacere le voci di chi mal si giustifica la presenza di Federica al vertice mondiale, ma, anzi, ha sollevato un forte dubbio per cui il Pd del Lazio, attraverso il consigliere regionale Enzo Foschi, presenterà una interrogazione parlamentare.

«Ma quali ferie ha maturato in Regione la dama bianca Federica Gagliardi se è stata assunta i primi giorni di giugno?», chiede l’opposizione.

«La vicenda della dipendente regionale a tempo determinato portata con sé al vertice del G20, in corso a Toronto, dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi – continua Foschi – oltre a confermare la predilezione del presidente per le bionde e che lo stesso considera i vertici internazionali come una sorta di gita turistica buona per incantare la dama di turno, pone un problema amministrativo serio. In base a quale autorizzazione la Gagliardi si assenta dal lavoro? Quali ferie ha maturato, visto che il mese di giugno ancora non è nemmeno terminato? Per capire come funzionano le cose alla Regione Lazio nell’era Polverini presenterò domani una interrogazione urgente. Non mi interessa tanto la Gagliardi, quanto sapere se le stesse regole valgono per tutti i dipendenti regionali».

Dalla regione giunge, dunque, la rettifica. Ora Federica Gagliardi non è più in ferie come avevano precedentemente sostenuto, ma «è in permesso non retribuito fino al 2 luglio».

Ai precari, però, che la segretaria sia in ferie o in permesso, forse, poco importa. Quel che conta è dove è ora e, chissà perchè, in molti son sicuri che il tempo deteminato non sarà più un problema per la “dama in bianco”.

Florinda Gargiuoli