Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Uccide le due ex e si suicida

CONDIVIDI

Gaetano De Carlo, carrozziere di origine pugliese residente a Vailate (Cremona), è ieri stato il protagonista di una giornata scandita dalla follia omicida, conclusasi con la morte di 3 persone. Nella mattinata di ieri il 55enne ha lasciato la sua abitazione – nella quale è stato rinvenuto un biglietto in cui l’uomo chiedeva anticipatamente scusa per il folle gesto che avrebbe commesso – per dirigersi verso Riva di Chieri.

E’ qui che ha puntato la pistola contro la sua ex compagna, Maria Montanaro, 36enne grafica presso una tipografia di Torino. Le ha sparato 3 colpi al volto, sfigurandola completamente e lasciandola ancora agonizzante sul pavimento della sua abitazione. Sono stati i vicini di casa a trovare la donna riversa per terra e ad allertare i soccorsi. Maria Montanaro è morta durante il tragitto in ospedale, ma ha fatto in tempo a riferire il nome del suo assassino.

E’ da qui che sono scattate le ricerche serrate in tutto il Nord Italia di Gaetano De Carlo. Il carrozziere, divorziato con una figlia, aveva intrattenuto una turbolenta relazione con la 36enne e, secondo le testimonianze rese da alcuni conoscenti della ex coppia, non aveva mai smesso di importunare la donna.

Ma non è tutto, perché a bordo della sua Honda Civic, l’uomo ha raggiunto un’altra località: Rivolta d’Adda, in provincia di Cremona. E’ qui che si è appostato per freddare la seconda vittima predestinata al folle sacrificio: Sonia Balcone, 43 anni, sposata con un figlio. La donna, con la quale De Carlo aveva presumibilmente avuto una relazione, stava ieri facendo ritorno dal lavoro in macchina quando è stata raggiunta dalla prima pallottola esplosa dal pugliese. Già ferita, ha tentato di mettersi in salvo uscendo dalla vettura, ma il carrozziere l’ha finita con una raffica di colpi sparati per strada, nei pressi di un parco.

Secondo quanto si è appreso, il marito di Sonia Balcone aveva denunciato 7 volte De Carlo per molestie, confermando i sospetti sulla natura ossessiva delle relazioni intrattenute dall’uomo. E sulla sua predisposizione alla violenza e all’incontinenza. A concludere la folle giornata è stato infine il suicidio dello stesso De Carlo, il cui corpo è stato trovato dai carabinieri nella sua auto nei pressi di Cassano d’Adda. Per compiere l’estremo gesto, l’uomo ha utilizzato la stessa arma con la quale ha ucciso le due donne, rivolgendo la pistola contro la propria testa.

Maria Saporito

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram