Il Rock che difende il pianeta

“Tre canzoni, tre realtà musicali differenti, ma una sola causa in comune: contribuire a suon di rock alla difesa del Pianeta. Un “Cerbero Rock” le cui tre teste sono rappresentate da Mike 3rd con la cantante americana Cheryl Porter, gli Hypnoise e gli Ex-KGB. E’ solo l’ultima iniziativa promossa da Greenpeace per raccogliore fondi che verranno poi riutilizzati per portare avanti qualche battaglia per la salvaguardia del nostro pianeta.

Nel comunicato stampa si legge: “Il trio di artisti ha realizzato tre singoli, già in vendita da diversi giorni su iTunes, i cui proventi saranno devoluti interamente a finanziare le nostre battaglie per la salvaguardia dell’ambiente, delle foreste, degli oceani e del clima. Per questo noi di Greenpeace abbiamo sposato con entusiasmo il progetto, dando il patrocinio ufficiale“.

Le tre canzoni presentate sono diverse tra loro per stile e atmosfera, ma tutte sicuramente di forte appeal ed impatto. A Little Poem for the Sea di Mike 3rd è una ballata acustica romantica e sognante. Un inno alla natura, dove l’amore si rifrange “incontaminato”, espresso dalla voce profonda e melodica di Cheryl Porter. I graffianti The Ex-KGB con Dangerous Toys lanciano la nuova formula “Irreverent Groovy Rock”, proiettando l’ascoltatore nelle atmosfere alternative rock di alta qualità, marcate da giri di chitarra incisivi ed energici. Infine gli Hypnoise con In the Twilight propongono un brano mutevole a cavallo tra alternative indie rock e progressive, con un refrain che potrebbe a buon titolo fare di questo singolo un tormentone nei club di indipendent rock di tutta Europa: “I don’t wanna be here. Let’s save the world”. Un messaggio molto in linea con le campagne portate avanti negli anni da Greenpeace.

“Questo progetto di musica indipendente – conclude Greenpeace  consente di evitare che parte dell’incasso venga incamerato da una Major per trattenute di vario genere e sia, invece, interamente devoluto a Greenpeace e A.I.R.C. (nel caso del singolo di Mike 3rd). Altra caratteristica di “Cerbero Rock” è la trasparenza: quanto incassato verrà pubblicato sui siti ufficiali e sul Myspace delle band, assieme alle ricevute dei bonifici”.

di Roberto D’Amico