Cucinare è un arte… pericolosa

A chi non è mai capitato di discutere sul modo corretto di preparare un piatto? Gli italiani, si sa, non sono solamente un popolo di commissari tecnici, ma anche di cuochi di prima classe.

E la tv oramai rispecchia la realtà: sono più i programmi calcistici o quelli di cucina?

Nella terra degli spaghetti e della pizza ca pummarola n’coppa, suona ancora più curiosa la notizia che proviene da Waterville, cittadina che appartiene allo stato di Washington, dove un ragazzo di 21 anni ha chiamato la polizia dopo che la sorella più piccola aveva tentato di sgozzarlo con un coltello da barbecue.

Il motivo della disputa?

La ragazza, 17 anni, non aveva accettato di buon grado le eccessive lamentele da parte del fratello maggiore sul modo in cui lei stesse cucinando della pasta precotta con i piselli.

A quanto pare, il ragazzo desiderava sapere se la sorella avesse usato il burro o la margarina.

A sedare gli animi è giunta la polizia che ha puntualmente arrestato la cuoca provetta.

Dal verbale non sembra essere chiaro su quale dei due alimenti fosse caduta la scelta della ragazza.

Burro o margarina che fosse, leggendo la ricetta (pasta precotta), la sensazione è che l’armata (brancaleone?) dei cuochi che presenziano quotidianamente sugli schermi delle nostre tv avrebbe dato ai due una salomonica reprimenda.

Simone Olivelli