“Avatar” torna al cinema con otto minuti aggiuntivi

Vi siete persi “Avatar” e lo straordinario mondo di Pandora creato da James Cameron in versione 3D? Nessun problema: dal 27 agosto il film più “ricco” della storia del cinema tornerà nelle sale cinematografiche americane con ben otto minuti di scene completamente inedite.

L’annuncio è stato dato dalla 20th Century Fox, la casa di produzione, e queste sono le parole del regista al ‘The Hollywood Reporter‘ in proposito: “Il pubblico mi ha detto continuamente che voleva di più di Pandora e desiderava poterci restare più a lungo. Perciò lo stiamo rendendo possibile. ‘Avatar: Special Edition’ sarà esclusivamente in 3D e avrà otto minuti di immagini mai viste prima, comprese nuove creature e scene d’azione. Se già conosci il film, o non l’hai mai visto, con questa edizione speciale lo vedrai come mai prima” (fonte AGI).

Il capolavoro di James Cameron è uscito in Italia il 15 gennaio 2010 e si è guadagnato diversi primati, tra cui quello di film che ha incassato di più nella storia del cinema (ha superato persino l’altro kolossal dello stesso regista, “Titanic”) con 2,7 miliardi di dollari “racimolati” in tutto il mondo ed è anche quello più venduto in versione Blu-ray.

Riguardo all’uscita di questa versione estesa di “Avatar” nei cinema italiani non si sa ancora nulla, ma si spera che presto sarà possibile godere di nuovo delle fantastiche immagini offerte dal film, che grazie alle nuove tecnologie, quali appunto il 3D, sono rese ancora più spettacolari. Quello che colpisce maggiormente è la ricostruzione dettagliata e straordinaria della popolazione nativa del mondo di Pandora, i Na’vi, un popolo primitivo, ancorato alla tradizione, alla tribù, al culto della Grande Madre, origine e fine di tutte le cose. Gli abitanti di questo pianeta vivono in un tempo ciclico, in profonda connessione con la natura e con tutti gli esseri viventi, da cui traggono la loro forza. James Cameron è riuscito a realizzare un mondo archetipico proiettato nel futuro, ma che affonda le radici nel passato.

Il film ha vinto tre premi Oscar e con questa nuova versione cinematografica spera così di battere se stesso arrivando alla fatidica soglia dei tre miliardi di dollari.

Antonella Gullotti