Ha 130 anni ed è georgiana la donna più anziana del mondo

E’ georgiana, vive in un paesino bucolico di montagna ed ha 130 anni la donna più anziana del mondo. Si chiama Antisa Khvichava e i registri sovietici parlano chiaro: è nata l’8 luglio del 1880, nel lontano ormai XIX secolo.

Antisa, la nonna di Georgia, beve vodka ed è un’accanita giocatrice di backgammon. Secondo quanto riporta Rustavi 2, canale indipendente georgiano rilanciato  negli ultimi giorni da Sky News, le autorità di Tbilisi hanno chiesto l’omologazione del record al Guinnes dei primati. Attualmente la persona più vecchia del mondo riconosciuta dal Guinness è una donna giapponese di 114 anni.

“Antisa Khvichava è nata nel XIX secolo ed è meravigliosa”, ha sostenuto Giorgi Vashadze, capo del Registro civile georgiano. “Abbiamo – ha continuato – tutti i documenti necessari a dimostrarlo”. Le autorità possiedono la documentazione per il passaporto di era sovietica che dimostra la data di nascita della donna e il libretto per la pensione emesso negli anni ‘60. Secondo il quale, in realtà, la donna avrebbe lavorato fino a 85 anni, essendo nata nel 1880 e andata in pensione nel 1965. L’arzilla nonnetta è stata mostrata in televisione circondata da nipoti e pronipoti nel giorno del suo ennesimo compleanno. Non s’è fatta mancare un bicchiere di vino, anche se la bevanda che preferisce è, neanche a dirlo, la vodka.

“Non mi piace stare a letto tutto il giorno, quando posso vado a sistemare il giardino”, avrebbe dichiarato la longeva nonna ai giornalisti curiosi.

Raffaele Emiliano