Mondiali 2010, 10 candidati per il Pallone d’oro: sarà Sneijder contro Villa

David Villa e Wesley Sneijder, principali indiziati per la vittoria dell'ambito premio mondiale

Il Pallone d’oro dei Mondiali di calcio di Sudafrica 2010 sarà conteso da 10 calciatori. La lista dei candidati è stata presentata nella giornata odierna da Jèròme Valcke, Segretario Generale della Fifa, e da Herbert Hainer, amministratore delegato di Adidas Group, sponsor principale della manifestazione. La selezione è stata realizzata dal “Technical Study Group” della FIFA che tra i suoi membri include alcuni esperti come Kalusha Bwalya, uno dei più forti attaccanti africani degli anni Novanta, Christian Karembeu, ex gloria di Sampdoria e Real Madrid, e Gèrard Houllier, ex allenatore del Lione. I media accreditati voteranno su www.fifa.com per determinare il vincitore del Pallone d’oro, a cui quest’anno si aggiungono altri due premi: il Pallone d’argento e quello di bronzo. Tutti i riconoscimenti verranno annunciati dopo la finale dell’11 luglio.

Ben 5 calciatori in lizza per il premio scenderanno in campo per giocarsi la finale tra Spagna e Olanda.  Le Furie Rosse vantano il maggior numero di candidati, ovvero 3 giocatori: Andres Iniesta, Xavi e David Villa. Gli oranje invece ne porteranno solo 2: Arjen Robben e Wesley Sneijder.

Altri tre giocatori della lista prenderanno parte invece alla finale per il terzo e quarto posto tra Uruguay e Germania. I sudamericani potranno contare sulla partecipazione di Diego Forlan, mentre i tedeschi porteranno Bastian Scheweinsteiger e Mesut Ozil.

Gli ultimi due outsider sono: Asamoah Gyan (Ghana) e Lionel Messi (Argentina).

L’attaccante argentino, entrato di diritto in graduatoria, forse per meriti antecedenti il Mondiale, è impossibile che vinca il Pallone d’Oro. Infatti, in questo torneo non è riuscito a mettere a segno nemmeno una rete, né ha deliziato il pubblico con le sue magie. Maradona ha incondizionatamente contato su di lui, ma il piccolo genio non è riuscito a esprimersi come nel Barcellona, facendo fallire il sogni della Celeste.

Lo stesso discorso vale anche Asamoah Gyan, unico giocatore africano in graduatoria, e protagonista in negativo per l’eliminazione del Ghana dalla Coppa del Mondo. Autore di 3 reti, ha fallito l’occasione per portare la squadra, e tutta l’Africa, alle semifinali, perciò è alquanto improbabile che il premio venga assegnato proprio a lui.

I più accreditati alla vittoria sono Wesley Sneijder e David Villa, capocannonieri del Mondiale a pari merito con 5 reti. Tuttavia tutto dipenderà dall’esito della finale. Una speranza, più che una certezza, nel desiderio che il premio non sia assegnato prima della finale, come accade nel 2006 in Germania quando, nonostante l’espulsione per la testata a Materazzi, Zinedine Zidane vinse sorprendemente quel Pallone d’oro dei Mondiali.

Emanuele Ballacci