Calciomercato Juventus, Marotta: “Confesso tutto sul mercato bianconero”

Il dirigente sportivo dei bianconeri Beppe Marotta, intervistato da Tuttosport, mette in tavola tutti i veri obiettivi di mercato senza peli sulla lingua; sarà perchè sono finiti i mondiali, sarà per la stessa stanchezza del dg ma è arrivato il momento di mettere in chiaro, soprattutto nel rispetto dei tifosi, le mosse di mercato dei prossimi giorni. I tifosi chiedevano nomi importanti e  verranno accontentati in tal senso. Vediamo su quali giocatori pone la propria attenzione Marotta:

Edin Dzeko- Il dg evidenzia la concretezza dell’ attaccante del Wolfsburg dichiarando: “E’ uno dei migliori attaccanti del mondo e, chiaramente, è un oggetto del desiderio della Juventus, ma bisogna fare i conti con  l’oste. Col Wolfsburg abbiamo parlato, ma non è che si possa raccontare tutto. Le nostre condizioni? Nel mercato di oggi non ci si possono concedere follie economiche. Noi stiamo cercando altre strade, come quella antica del baratto… Ci sono alcuni nostri giocatori che possono interessare, il che mi sembra logico”

Mentre Dzeko non potrà vestire in bianconero, a meno di uno scambio soddisfacente viste le difficoltà economiche sottolineate dal dg, si pensa anche a Milos Krasic, che di recente sembra passato in secondo piano per le pretese onerose del CSKA Mosca:Su di lui incombe la legge sugli extracomunitari. Se oggi acquistassi il serbo, mi precluderei la possibilità di prendere Dzeko. Preferisco valutare cosa possono dare Pepe, Martinez e Lanzafame

Realtà oggettiva quella del numero degli extracomunitari, una difficoltà che colpisce tutti i grandi club e non solo. Marotta si sofferma anche sulle eventuali cessioni: quella di Felipe Melo in primis; ecco però le belle parole del dirigente si di lui: “E’ un patrimonio economico e umano del club, non possiamo buttarlo in un angolo come se fosse un pacco”

E non si capisce come codeste dichiarazioni possano esser fatte dopo una stagione pessima sia a livello italiano che mondiale. Forse si ha paura di guadagnarci troppo poco rispetto al costo con il quale lo si è acquistato.

Sul rinnovo di Chiellini: I ritocchi sono legati agli obiettivi raggiunti e noi non siamo in Champions”

Andrà via pure lui?

Santi Leotta