Raisi promette battaglia: “I finiani non sono in vendita”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:29

”Quando sento che siamo meno delle due dita delle mani, come ha detto recentemente Stracquadanio, penso che evidentemente c’e’ qualcuno nel nostro partito che non sa contare”. Non le manda certamente a dire l’emiliano Enzo Raisi, deputato Pdl e finiano di stratta osservanza. E proprio in merito al fantomatico numero dei fedeli stretti intorno al presidente della Camera che il polverone mediatico si sta alzando. E chiama Raisi alla precisazione.

Durante la direzione Nazionale del partito Berlusconi l’aveva messo nella “bolgia dei tre”. I tre “traditori mediatici”, “i Bocchino, i Granata, i Raisi“, appunto. Quelli che in tv marcano il passo dalla linea del Cav. ”I numeri dei ‘finiani’ sono quelli della mozione alla Direzione Nazionale – spiega ora l’ex An a Cnr -. E non sono pochi. E quando arrivera’ il momento saranno anche di piu’. Il grande dato che si e’ ottenuto in queste settimane e’ che se qualcuno ha pensato di comprarci si e’ sbagliato: non ci siamo fatti comprare e chi pensava che le minacce ci avrebbero fatto fare dei passi indietro si e’ sbagliato. Invece il gruppo c’e’, ed e’ compatto”.

”Quando i cosidetti ‘finiani’ si misero di traverso per la candidatura di Cosentino in Campania, fummo accusati come al solito di sabotare. Oggi invece – continua l’ex An – ci danno ragione. Chi ha buona memoria può verificare che le battaglie di legalita’ all’interno del PDL fanno solo bene al partito”. “Io sono un garantista – aggiunge Raisi– e lo sara’ sempre, ma quando gli episodi si accavallano e quando c’e’ anche un mandato di arresto, la cosa diventa anche un po’ pericolosa. E credo che Cosentino dovrebbe risolvere questa situazione”.

Insomma posizione dure, sebbene il deputato bolognese tenga a rimarcare le distanze dalla linea dell’Idv sul caso Cosentino. “Non votero’ mai una mozione dell’Italia dei Valori, per principio e per distanze incolmabili da loro, ma certo porre una mozione di sfiducia puo’ mettere qualcuno in difficolta’. Per quanto mi riguarda posso dire che se dovessi decidere adesso uscirei dall’aula”.

v.m.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!