AIDS: il gel vaginale che riduce il rischio contagio

Proprio ieri è stata presentata alla Conferenza mondiale sull’ Aids, in corso dal 18 luglio fino al 23, una sensazionale novità. E’ stato messo a punto un gel che, per la prima volta, prende in considerazione il punto di vista femminile: applicato sui genitali, sarebbe in gradi di ridurre, anzi, addirittura di dimezzare il rischio contagio, se si ha un rapporto sessuale con un uomo affetto dal virus dell’  Hiv.

La notizia, senza dubbio importantissima, è il frutto di una ricerca del centro studi Caprisa (Sudafrica), diretto dal dottor Salim Abdool Karim e pubblicata sulla prestigiosa rivista Science.

Il team di ricercatori guidato dal dottor Karim ha creato un prototipo, basato sulla combinazione tra “base” gelatinosa ed il Telenofovir, un farmaco antiretrovirale. A quel punto, gli studiosi hanno selezionato un campione di 889 donne, le quali hanno applicato il gel sulle parti intime 12 ore prima e 12 ore dopo il rapporto sessuale. L’osservazione ha così mostrato come nel primo anno i contagi da AIDS sono stati ridotti del 50%, mentre nel secondo anno e mezzo sono calati del 39%.

Il dottor Karim è fiducioso: la sua speranza è quella di riuscire a portare il livello di protezione al 54%, prospettiva plausibile solo se il gel viene applicato con continuità. Lo scienziato che ha diretto la ricerca è convinto che il gel rappresenti uno strumento fondamentale di protezione per le donne, sopratutto nell’Africa sub-sahariana e in particolar modo per quelle che vengono costrette dal partner a sesso non protetto.

Il risultato della ricerca è stato accolto bene dagli esperti. Michel Sidibe, direttore esecutivo del Programma Unaids dell’OMS, ha commentato: “Stiamo dando una grande speranza alle donne. Per la prima volta abbiamo visto dei risultati nella prevenzione dell’AIDS con un’opzione in mano alle donne”.
A sua volta Anthony Faucy ha detto: “E’ la prima volta che vedo un successo statisticamente significativo in un gel: questi risultati sono molto incoraggianti”.

Angela Liuzzi